HOME  |   CHI SIAMO   |    LAVORO  |   LIBRO  |   APPUNTAMENTI  |   INIZIATIVE  |   AMICI  |   VISITATORI  |   MAPPA  
  

SEGNALAZIONE DATI ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE D’INVERIGO

PER LA STESURA DEL “PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO”




PRESENTAZIONE

ALLEGATO B




ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE SU INVERIGO

BIBLIOGRAFIA - ICONOGRAFIA - CARTOGRAFIA

CON APPENDICE SUI PRINCIPALI SITI DI PREGIO



INDICE.


I. BIBLIOGRAFIA Pag.

A. Letteratura Varia 3

a. - Testi d'interesse generale

b. - Specifici su Inverigo. 6

c. - Specifici su Romanò e Villa

d. - Specifici su Cremnago 7

B. Storia Fonti documentarie

a. - Testi d'interesse generale 7

b. - Specifici su Inverigo 8

c. - Specifici su Cremnago

C. Arte e Urbanistica

a. - Fonti documentarie architettura. 9

b. - Testi d'interesse generale

c. - Specifici su Inverigo 11

d. - Specifici su Cremnago 14

D. Natura

a. - Geografia, paesaggistica e caratteri fisici. 12

b. - Geologia e Paleontologia 13

c. - Idrogeologia 14

d. - Fauna, Flora, Giardini 15

e. - Itinerari, Passeggiate, Sentieri


II. ICONOGRAFIE Pag.

A. OPERE DEL 6-700 dai marchesi Crivelli 16

B. DIPINTI DI BRERA di Pittori dell'Accademia.

C Dipinti di Giovanni Segantini

D. A BERTARELLI, Civica Raccolta Stampe Milano

a. - Fondo Piante e Vedute di Lombardia

b. - Fondo Luigi Cagnola

c. - Fotografico: Cremnago Villa Perego

E. LOSE: Viaggio pittorico nei monti di Brianza.

F. COSMORAMA PITTORICO, stampe dell’800. 17

G. STAMPE IN LIBRI dell’800

a. - Cesare Cantù: Como e sua provincia;

b. - P A. Curti: Lago di Como e Pian d'Erba

H. STAMPE DI GIANNINO GROSSI

L. IN BRIANZA DI "AMICI DELLA BRIANZA" ERBA

M. STAMPE DI ALFONSO OROMBELLI,

N. LE CONTRADE: INVERIGO. L'ANTICO COLLE.


III. CARTOGRAFIA. Pag.

A. MAPPE CATASTALI. 17

a. - Antiche

b. - Grande mappa d'Inverigo 18

c. - Moderne e attuali.

B. CARTE TOPOGRAFICHE

C. PIANTE TOPOGRAFICHE

D. IN STRUMENTI URBANISTICI


IV. TESI DI LAUREA UNIVERSITÀ Pag.

Elenco di autori, titoli, relatori e sede università 18


V. APPENDICE – I PRINCIPALI SITI DI PREGIO Pag.

A. Luoghi A Protezione Legislativa Nazionale. 20

B. VINCOLI DI ENTI LOCALI (Regione, Provincia, Parco).


I. BIBLIOGRAFIA in ordine cronologico di edizione, o di redazione.


A.. LETTERATURA VARIA


a. In testi d'interesse generale

  1. Basilio Bertucci; Bacco in Brianza: “Il terzo infine colma d’Inverigo / Valentissimo vin la cui mercede / Al par di Siracusa / Vanta Milano ancora il suo Archimede”. (inizi 1700). [citato in vari testi]

  2. Giuseppe Baretti: Gl’Italiani o sia Relazione degli usi e costumi d’Italia. Ediz. francese 1760 ca; italiana Giovanni Pirotta, Milano 1818 [cenni su Brianza a pag. 150].

  3. Carlo PORTA: Gita in Brianza descritta alla suocera; Milano 1809: "Che Inverigo è un bel paese / Collocato in dolce clima /Dove il popolo è cortese / Dove i monti alzan la cima / ...", da una lettera del 3 agosto trovata nelle carte di Francesco Novati da Carlo Salvioni e da lui pubblicata nell’Archivio storico lombardo del 1916, pag. 585; riedita in: a) Filippo Meda: Collis cyparissorum, 1915, pp. 11-12; ed in b): AA. VV.: Guida ai misteri e segreti della Brianza; SugarCo, Milano, 1987; pp. 41-43.

  4. Ugo FOSCOLO: Notizia intorno a Didimo Chierico annessa alla traduzione del "Viaggio sentimentale di Yorick" di Lorenzo Sterne; Pisa 1813 in:

- ["Collis cyparissorum: secundum notitiam de Didimo etiam in Italia, natus fuit in loco Inverigo, qui est collis undique cyparissis exornatus inter Mediolanum oppidum et ripam fluminis Abdue" / / ... “Chiamavasi molto obbligato a un don Jacopo Annoni, curato, a cui Didimo aveva altre volte servito da chierico nella parrocchia di Inverigo; e stando fuori di patria, carteggiava unicamente con esso”].

  1. Stendhal: "Viaggio in Brianza" da Milano e soste a Como e sul Lario. 1818-1968; Edizioni del Licinium; Cesare Nani, Como 1968; pp. 93. [Inverigo pp. 14-18. Foto di Giuseppe Croci: p. 17 Cipressi fronte Rotonda; p. 19 Viale dei giganti (dei cipressi] - c'è, inoltre in:

- STENDHAL: Jurnal du voyage dans la Brianza in AA. VV.: Guida ai misteri e segreti della Brianza; SugarCo, Milano, 1987; pp. 52-68. - c'è

- STENDHAL: Diario del Viaggio in Brianza (agosto 1818). In appendice Il forestiere in Italia; I libri di Brianze, Areté, Briosco 2008; pp. 77 - c'è

  1. Carlo RedaellI: Notizie istoriche della Brianza, del distretto di Lecco e della Valassina e de' luoghi limitrofi da' più rimoti tempi sino ai nostri giorni; Tipogr. Rusconi Milano 1825. Ristampa Steffanoni Lecco 1995; pp. 129 - c'è

  2. Francesco Bombognini: Antiquario della Diocesi di Milano; Milano, 1828, [p. 179].

  3. Giorgio Gallesio: I giornali dei Viaggi; a cura di Enrico Baldini, Accademia dei Georgofili, Firenze 1995 - [p. 334: "Inverigo, 24 settembre 1831. La Rotonda Cagnola “domina il più magnifico orizzonte che si possa vedere … l’edifizio, restando isolato presenterebbe l’aspetto più maestoso e il gruppo il più bello che si veda in Italia; disserta anche sui lazzeruoli bianchi e rossi di Inverigo di tipo particolare]

  4. Carlo Annoni: Monumenti e fatti politici e religiosi del Borgo Canturio e sua Pieve. Tipografia Giulio Ferrario, Milano 1835. 2 vol. pp. 484 + 14 tavole. Ristampa Cassa Rurale Cantù, Tipogr. La Grafica, 1992 [Inverigo, Villa Romanò, Romanò e Cremnago, pp. 363-371. «Il bello di cui ne va adorno, Inverigo capitale della Brianza»] - c'è

  5. Ignazio Cantù: Le vicende della Brianza e dei paesi circonvicini - Prima ediz. Santo Bravetta, Milano 1836. Ristampa Edizioni del Licinium, Erba 1954, pp. 221. [Inverigo: pp.: 115 Seminario s. Maria della Noce - 155-158 Crivelli: infeudazioni, giuramenti, antiche armature, militi - 165 Pretura - 167 vino - 186 prete Vismara di S. Maria - 196 Rotonda Cagnola - Cremnago: p. 196 famedio Perego: arch. Clerichetti, sculture Labus] - c'è

- Seconda edizione in due volumi, Tipografia Giuseppe Redaelli, Milano 1853.

  1. Ignazio Cantù: Guida pei monti della Brianza e per le terre circonvicine, con carta topografica; presso Santo Bravetta, Milano, 1837. Ristampa A. Dominioni, Como 1998; pp. 171 + carta; da p. 130 a p. 135 [Inverigo (Rotonda, Gigante, cave, S. Maria la noce, Lavello, Orrido, panorama Crivelli), Cremnago (cappella funebre arch. Clerichetti e statua Labus), Villa Romanò (s. Lorenzo, casa Besozzi, ceppo Ronco Boccogno), Romanò (molera a Pertocco)] - c'è

  2. In cosmorama pittorico 1835 > (in Bibliot. Braidense microfilm e Bertarelli) – [vedi file cart. A1].

- Anno IV 1838: Inverigo; scritto Ignazio CANTÙ [panorama dal Castello]; disegno NN; pp. 313-316.

- Vol. II: Inverigo; scritto Cesare CANTÙ, incisore Giuseppe ELENA: La Rotonda del Cagnola Inverigo; pp. 46-47. Riedito nel testo: Lombardia pittoresca. Disegni di ciò che la Lombardia chiude di più interessante per le arti, la storia, la natura, levati dal vero da G. Elena; Casa del libro, Cosenza 1964.

  1. Achille Mauri: Milano e il suo territorio. Tomo II°; Giacomo Pirola, Milano 1844; pp. 507. [Capitoli: Geografia fisica: puddinga a Romanò e Inverigo, pp. 13, 19, 28 - Strade: Valassina pp. 69, 78 - Contorni: Cremnago, Romanò e Villa; Inverigo con note sulla Rotonda (stampa p. 429): pp. 475, 476]. - c'è fc

  2. Massimo Fabi: Corografia d’Italia Gran Dizionario Storico Geografico delle città, borghi, villaggi, castelli, ecc. della penisola, in 3 volumi; editore Pagnone, Milano, 1854 [Vol I: Cremnago p. 644 - Vol. II: Inverigo pag. 191 - Vol. III: Romanò pag. 150 e Villa pag. 655].

  3. Cesare Cantù: Grande illustrazione del Lombardo-Veneto; vol. III: Como e sua provincia; Cap. XVI: Distretto IV Cantù. Corona e Caimi edit. Milano 1858 - Ristampe: 1) Fausto Sardini editore, Bornato Franciacorta (Brescia), 1975 - 2) Cassa R.A. di Cantù, 2005 - [pp. 1042-43: Villa Romanò, Romanò, Cremnago, Inverigo (Castello, Orrido, Gigante, Rotonda, Pomelasca, s. Maria) con fig. Rotonda inc. Ratti] – c’è

  4. Karl Baedeker: Il Gran Tour in Italia; 1a ediz. Coblenza 1870: "Ad Inverigo, a circa 3 miglia sulla strada sorge la *Rotonda, una splendida enorme villa di campagna con un piccolo parco ed un giardino mirabilmente ben tenuto, di proprietà del marchese Cagnola, situata sulla cima fra vigneti, gelsi ed altri alberi da frutta e che domina una lunga prospettiva" [Itinerario n. 20, p. 122] - 2a ediz. Lipsia 1883 [è in francese]: è aggiunto: "Villa Crivelli celebre per i suoi cipressi". Idem per le edizioni del 1886 e del 1892.

  5. Pier Ambrogio CURTI: Il lago di Como e il Pian d'Erba (con 18 incisioni); Gaetano Brignole, Milano 1872, pp. 351. Ristampa A. Dominioni, Como 1995 [Banda Perego Cremnago p. 270 - Escursione 40a Inverigo pp. 337-342: strada, vino, la Rotonda, il Gigante, Orrido (incisione), Madonna della noce; Cremnago: villa Perego, Sepolcreto] - c'è

  6. Gustavo Strafforello: Geografia dell’Italia. Province di Como e Sondrio, Canton Ticino e Valli dei Grigioni. Unione Tipografica Editrice, Torino 1896; pp. 516. [pp. Cremnago 118; Inverigo 120-1; Romanò Brianza e Villa Romanò 122].

  7. G. Bianchini: Cenni genealogici e storici dell’antichissima famiglia Crivelli; Como, 1902.

  8. Karl Baedeker: Northern Italy , Lipsia, 1903. [

  9. Edith Wharton: Italian villas and their gardens; by Century Magazine, New York, 1903. Trad. italiana: Ville italiane e loro giardini; Edit. Passigli, Firenze 1983. [pag. 169, commenta villa Crivelli e la Rotonda].

  10. CAI (Club Alpino Italiano) a cura di Edmondo Brusoni e Mario Cermenati: Guida alle Prealpi di Lecco Tipogr. Editr. Fratelli Grassi, Lecco 1903; pp. 318. [A Inverigo, pag. 123, dedica un’ampia pagina di carattere storico turistico]

  11. Ugo Nebbia: La Brianza; Collez. Monografie illustrate Italia Artistica. Ediz. Ist. Ital. Arti Grafiche, Bergamo 1912. [descrizioni, pp. 132-135: la Rotonda, “i lieti poggi d’Inverigo, villa Crivelli, il Gigante “la serena vallata del Lambroe “la piccola gola pittoresca che vanta il nome di orrido- n. 6 fbn pp. 112-115. Villa Cagnola: fronte e propilei, arco d’ingresso (copia Arco della Pace di MI), un vecchio cipresso; villa Crivelli: scalinata al Gigante, vista della villa; Chiesa di s. Maria, porta di legno scolpita].

  12. Touring Club Italiano (T.C.I.)

  13. Felice Scolari: Ugo Foscolo ed Inverigo; in “Vita e Pensiero” (Rassegna Italiana di Cultura), Milano 1916, pp. 169-172.

  14. Touring Club Italiano (T.C.I.): Piemonte, Lombardia, Canton Ticino; II vol., Milano 1925; pp. 530. [Inverigo: accenna a Villa Cagnola, ai bellissimi viali di Cipressi, al Castello Crivelli e al grazioso Orrido].

  15. Alex Visconti: Brianza - Itinerari sentimentali, con impressioni pittoriche di Giannino GROSSI. Strenna Pio Istituto dei Rachitici di Milano; 1931-1932. [Note su Inverigo pp. 45/46 - Tavole. S. Maria della Noce: Il Santuario e l'antico mercato dei bozzoli p. 21 bn; Inverigo: Un ingresso della villa Crivelli p. 27 col.; Cremnago: Un ingresso della villa Perego p. 42 col; - Inverigo: La villa del Cagnola p. 68 bn; Un motivo della villa del Cagnola p. 69 bn; Villa Crivelli. Giardino e statue degli imperatori romani p. 72 bn; "Il Gigante" p. 73 bn; Una strada di Inverigo p. 77 bn.] - c'è

  16. T.C.I.: Guida d’Italia. Lombardia, Milano 1939; pp. 820. [pp. 393/4: Inverigo, “uno dei luoghi più deliziosi della Brianza”, e Cremnago, “con la bellissima Villa Perego”].

  17. T.C.I.: Guida delle villeggiature italiane. Lombardia, Milano 1948; pp. 375. [Inverigo pag. 115].

  18. T.C.I.: Villeggiature delle Prealpi e dei Laghi Prealpini; Milano 1954; pp. 400. [pag. 162 e foto pag. 163]

  19. A. Sala: Eterna primavera a Inverigo (sonetto) in “Brianza”, strenna 1956.

  20. Giuseppe Valesi: Dal blasone al deschetto; Editrice Luzzani, Como 1956. Prefazione dell'avv. Luigi Rovelli. [Romanzo di carattere locale che si dipana tra Milano, Como e Cremnago con ampi tratti narrativi che si svolgono in luoghi reali d’Inverigo e di Cremnago].

  21. T.C.I.: Attraverso l'Italia. Lombardia occidentale; Milano 1956, pp. 256 [Inverigo foto nn.: 486 La Rotonda, 487 "La campagna attorno a Inverigo tra le più belle e varie della Brianza", 496 cascina nei pressi d'Inverigo] - c'è

  22. A.C.I.: La Brianza; Introduz.: Piero GADDA CONTI, foto: Mario DE BIASI, didasc.: Riccardo MEZZANOTTE; Editrice LEA, Roma, 1966 - [Inverigo Introd: p. VIII - Foto bn pp.: 100 Gigante, 102 Castello, 103 Viale, 104 nicchia e statua, 105 torchio, 106 > 109 la Rotonda, 110 Mercato s. Maria, 111 porta santuario s. Maria] - c'è

  23. Ottorina Perna Bozzi: Vecchia Brianza in cucina con introduzione da Stendhal. Martello-Giunti edit, Milano 1975, pp. 504. [Inverigo pp.: Stendhal 14; Prima dell’ultima filossera, che dal 1860 al 1870 distrusse tutti i vigneti, il vino era una delle più grandi ricchezze della Brianza. famose erano le sue enormi botti, e famosi i grandissimi torchi, di cui il più grande pare fosse quello dei Crivelli a Inverigo. 71; Bacco in Brianza 78; varie ricette originali d'Inverigo] - c'è

  24. Regione Lombardia. I monumenti storico-industriali della Lombardia. Censimento Regionale (a cura Alberto Garlandini e Massimo Negri). Quaderni di documentaz. Regionale n. 17, Milano 1977 [a p. 530: Inverigo Loc. Fornaci, ‘Fornace Briantea', dei F.lli Consonni. "Questo è l’ultimo esempio rimasto delle molte fornaci presenti nella zona nel XIX secolo"] - c'è fc parz..

  25. Ambrogio Palestra: Monumenta Italiae Ecclesiastica. Visitationes 2. Visite pastorali alla Pievi Milanesi; Vol. I; Firenze 1977 - ad vocem.

  26. AA.VV.. La grande Brianza. Istituto Editoriale Regioni Italiane, Milano 1978; pp. 499. [Inverigo pp. 214-215]. c’è

  27. Renzo DALL'ARA (testi), Enzo PIFFERI (foto): Alta Brianza (Cantù, Merate, Erba, Colle Brianza, ecc.) Ente Provinciale Turismo Milano, stampa T.C.I. Milano, 1981 [Inverigo 6 fc, pp. 18-20] - c'è

  28. Emilio Magni: Alta Brianza, a cura Ente Provinciale Turismo Como, stampa T.C.I. Milano, 1981 [] -

  29. Eustorgio Mattavelli: Santuari Mariani della Brianza e del Lecchese; Mambretti editore, Inverigo 1981; pp. 204 [Inverigo, santa Maria alla Noce pp. 104-108 con foto] - c'è

  30. Alberto Garlandini: Guida artistica di Brianza e Comasco; Electa, Milano 1983; pp. 126. [citazioni varie pp. 35-45; riproduzioni pp. 39, 68, 69; scheda p. 70] - c’è

  31. AA. VV.: Lombardia. Il territorio, l'ambiente, il paesaggio. L'età delle riforme; Electa Milano 1983; pp. 307 - P. F. BAGATTI VALSECCHI: Le ville storiche nell'ambiente lombardo - M. C. GOZZOLI: Artisti e viaggiatori fra città e campagne lombarde all'epoca del "Gran Tour" [contenuti vedi in Arte] - c'è

  32. Antonio Palestra: Monumenta Mediolanensis ecclesia - Visite pastorali alle chiese Milanesi (1423-1856); Vol. II, Dairago - Porlezza; Milano 1984.

  33. Franco Saba: Le forme dello scambio. I mercati rurali. In AA. VV.: Commercio in Lombardia, tomo 1°, Silvana editoriale, Milano 1986; [Inverigo p. 182: due vedute dei portici del mercato di s. Maria alla Noce] - c'è

  34. NN. Il rinnovamento del gusto nell'architettura lombarda fra Settecento e Ottocento in Civiltà di Lombardia. La Lombardia delle riforme; Electa, Milano 1987 [Inverigo, La Rotonda: p. 156 Cagnola suo capolavoro; fbn figg. 190 esterno, 191 interno della cupola] - c'è

  35. AA. VV.: Guida ai misteri e segreti della Brianza; SugarCo, Milano, 1987 pp. 405 - [Inverigo pp.: 40-42 poesia C. Porta: "Gita in Brianza descritta alla suocera" «Inverigo è un bel paese ...»; 54-57, 62 Stendhal "Jurnal du voyage dans la Brianza"; 231-234 storia 4 colonne chiesa parrocchiale, cipresso sedile Foscolo, santuario s. Maria la noce, Orrido grazioso, Rotonda Cagnola, resti tomba Bigoncio, mercatino s. Maria] - c'è

  36. AA. VV.: Guida alla Brianza; Istituto Geografico De Agostini, Novara 1988. [Inverigo, nota pag. 154]

  37. Francesco Süss: Le ville del territorio milanese. Aspetti storici e architettonici - Volume I - Silvana editoriale, Milano, 1988, pp. 136. [Inverigo, scritti pp. 51/52. Figure: Cremnago, fc aerea pp. 96/97; fbn v. Perego p. 103; Rotonda: sezione e fc aera p. 112] - c’è

  38. Maria Teresa Binaghi Olivari, Francesco Süss, Pier Fausto Bagatti Valsecchi: Le ville del territorio milanese. Aspetti decorativi, parchi e giardini, riusi - Volume II - Silvana editoriale, Milano, 1989, pp. 151. [Inverigo, scritti p. 72. Figure: Rotonda telamoni fbn pp. 28/29; Viale cipressi e Castello 2 fc p. 51; Vista aerea colle fbn p. 52] - c’è

  39. AA. VV.: Viaggio in Brianza. Cinque itinerari fra arte, lavoro e natura; introd. Carlo CASTELLANETA; Cattaneo editore, Oggiono, 1989; pp. 173. [Inverigo foto col. pp. 92-95: Castello e parrocchiale; Rotonda, villa Perego] - c'è

  40. AA.VV. Castelli, Basiliche e Ville. Tesori architettonici lariani nel tempo. La Provincia editoriale, Como, 1991. [Renato Besana: Le ville. Inverigo: La Rotonda, pp. 232-4; 3 fcol. - Villa Crivelli, p. 235; 1 fcol. – Cremnago. Villa Perego, pp. 238-41; 3 fcol: 1 p intera, 1 p doppia].

  41. Domenico Flavio RONZONI: Dai campi alla fabbrica. Alle origini della Brianza industriale; Bellavite edit Missaglia (LC), 1994; pp. 175 [pp. 82-84: Fornacette le fornaci; fbn demolita fornace Briantea; p. 141] - c'è

  42. Franca PIROVANO, Domenico Flavio RONZONI: Santi in cascina. Il lavoro, la fede e i santi nella tradizione della Brianza contadina; Bellavite editore Missaglia (LC), 1996; pp. 175 [f.col: Ghiano, pp. 121 Madonna di Caravaggio; p. 127 chiesa s. Liberata - Cremnago p. 158 Il Lazzaretto] - c'è

  43. Domenico Flavio RONZONI (a cura); foto Antonio MOLTENI: Il Parco Regionale della Valle del Lambro; Bellavite editore, Missaglia, 1998; pp. 263 - [Descrizioni pp.: 98-100 ville, 107 cascine, 189 laghetti, 201 paesaggi, Orrido e stagni; Itinerari pp.: 251 n. 7 Fornaci, 252 n. 8 Inverigo. Foto color pp.: 25 Orrido, 35 Orrido 2 antiche bn, 38 Orrido, 81 telamone Rotonda, p. 89 s. Maria 3, 96 Castello e Viale, 97 Pomelasca, 99 Rotonda, 189 Mercato s. Maria, 251 chiesa Villa, 252 Viale e Castello] - c'è

  44. Michele Mauri, Domenico Flavio Ronzoni: Ville della Brianza. Bellavite, Missaglia (LC), 2003, pp. 207. [pp.: citazioni 14-23. Ville: La Rotonda Cagnola, 95-107; Perego, 201; Crivelli e Sormani Pomelasca, 202].

  45. AA. VV.: Storia della Brianza. Cattaneo editore, Oggiono (LC), in 7 volumi con indici di nomi e luoghi.

  46. Luigi PEREGO: La Valsorda tra storia, tradizioni e un incerto futuro; in ‘Brianze’, n. 49, 2009; pp. 17-23.

  47. Renato ORNAGHI: Il cammino di Sant'Agostino. Un pellegrinaggio in Brianza. Edit.: Opificio Monzese Pietre Dure; 2009, pp. 261. [5° gg., tappa 10: "Da Madonna Rogoredo di Alzate a s. Maria la noce a Inverigo", pp. 120-135. Foto col pp.: 120 Viale cipressi, 124 Santuario, 127 Rotonda, 128 mercato s. Maria, 130 e 135 chiesa Pomelasca] - c'è

  48. Maurizio Cucchi: La maschera ritratto; (romanzo) Mondadori, Milano, 2011. Cenni su Inverigo a pp. 16-17.


b. Testi generali - Specifici su Inverigo (per tutta l'area dell'attuale Comune)

  1. Basilio Bertucci; Bacco in Brianza: “Il terzo infine colma d’Inverigo / Valentissimo vin la cui mercede / Al par di Siracusa / Vanta Milano ancora il suo Archimede”. (inizi 1700). - In vari testi.

  2. 1885: Il sepolcreto romano di Bigoncio in A. Garovaglio in RAC 28/1886 ed in Vitaliano Rossi: Archivio Storico Lombardo, serie 2, vol 3, anno 13.

  3. Filippo MEDA: All'ombra dei cipressi ... Monumenti e memorie di Inverigo; Editrice del "Resegone", Lecco 1915 - Ristampa accresciuta: Collis Cyparissorum (Memorie d'Inverigo); Grafiche Boniardi, Milano, 1975; pp. 31 - c'è

  4. Filippo MEDA: Il seminario di s. Maria della noce, in Humilitas: I seminari milanesi, anno I; n. 1 e 2, 1928 [fbn: campi in s. Maria, chiesa con torre, facciata, interno, altare del Crocefisso, portale] - c'è fc

  5. AA. VV (Comitato per il Settembre Brianteo). Colle dei cipressi. La Rotonda; Arti grafiche Testoni, Como, 1951; pp. 20 [Federazione Pro Infanzia Mutilata, che ad ottobre apre il Collegio per i mutilatini] - c'è fc

  6. La Madonna delle vocazioni - Santuario della Madonna alla Noce patrona delle vocazioni, con preghiera e appello del card. Schuster; a cura del Segretariato pro Seminario di Milano, 1953 - c'è fc

  7. In: BRIANZA a cura degli "Amici della Brianza". Edizioni del Licinium, Erba:

- Strenna 1953. Gian Paolo CORTI: Un personaggio foscoliano (Didimo Chierico e don Jacopo Annoni).

- Strenna 1956. Eterna primavera a Inverigo [poesia] Dialogo di Giganti [foto di A. SALA al Castello].

  1. Raimondo COLLINO-PANSA: Inverigo. Stampa G. Stefanoni, Lecco (1955-60?) [f.bn: parrocchia, Castello 4 statue imperatori, s. Biagio, s. Maria e viale cipressi, la Rotonda, s. Maria portale e campanile, ala Rotonda] - c'è

  2. Eugenio CAZZANI: Storia di Inverigo; Scuola Grafica "P. Luigi Monti", 1958; pp. 124 - c'è.

  3. Ottorina Perna Bozzi: Vecchia Brianza in cucina: “Prima dell’ultima filossera, che dal 1860 al 1870 distrusse tutti i vigneti, il vino era una delle più grandi ricchezze della Brianza. famose erano le sue enormi botti, e famosi i grandissimi torchi, di cui il più grande pare fosse quello dei Crivelli a Inverigo”. Aldo Martello, Giunti editore, Milano 1975.

  4. Arnaldo MARTEGANI: ‘Coliate cum Romanore': un'arimannia longobarda? in Riv. Soc. Arch. Com., n. 163, 1981; pp. 147-155. c'è

  5. Umberto MAURI: Inverigo: aspetti storici, artistici, ambientali. Contributi documentari per l’elabora-zione del Piano Territoriale del Parco Regionale della Valle del Lambro con particolare riferimento all'area dell'Orrido e della Valle di Inverigo; Comitato Cittadino Orrido di Inverigo, 1988; pp. 80. - c'è

  6. Arnaldo Martegani: Inverigo in “D.C.A. - Dizionario della Chiesa Ambrosiana”, vol. III, pp. 1606/7; Milano 1989.

  7. Nando SANVITO: I paesi di Inverigo; Graffiti edizioni, Giussano, 1989; pp. 180 - c'è

  8. Sergio Stocchi: Splendori nel verde; in Historia, n. 12 dicembre 1995; pp. 50-57 [vita e lavori di Luigi Cagnola] c’è

  9. Associazione Volontari LE CONTRADE: Inverigo. L'antico colle. Un viaggio in cartolina. Ediz. Grafiche Boffi, Giussano, 2001; pp. 145 - [Importante documentazione iconografica storica e paesaggistica] - c'è

  10. Giuseppe SALVIONI: Inverigo, l'antica strada alle fornaci, in "Como rivista", n. 7, giu. 2002; pp. 97-102

13. Comitato Amici di villa Crivelli (a cura): Quale futuro per villa Crivelli di Inverigo?; Speciale ‘Brianze', allegato al n. 31, ago. 2004; pp. 15 - c'è

14. Sergio MASCIADRI: Luigi Brenna somasco - La sua terra, la vita, la scuola di formazione professionale - (Gente di Inverigo 1) Edizioni New Press, Como 2004, pp. 142 - c'è.

15. Luana Redaelli: La famiglia Crivelli e il suo ruolo nell’assetto urbanistico di Inverigo, in Arte Lombarda centoquarantadue 2004/3 2004.

16. Associazione Orrido d’Inverigo. Convegno “Villa Crivelli e l’Orrido di Inverigo luoghi dell’identità lombarda, Inverigo 13 sett. 2008. Relatori: Diego Terruzzi, Direzione generale territorio e urbanistica Regione - I geologi Piero Beretta, docente di geologia Statale di Milano, e Monica Avanzini - I funzionari Isal: Maria Luisa Gatti Perer, direttrice Istituto e docente storia dell’arte Università Cattolica, Luana Redaelli e Serena Ventafridda - Alfredo Viganò Istituto nazionale di urbanistica.


c. Testi generali - Specifici su Romanò, Villa e luoghi scomparsi (Coliate, Segugnano)

  1. Eustorgio MATTAVELLI: Storia della parrocchia di Villa Romanò; Ediz. G. R. Besana Brianza, 1985; pp. 78 - c'è fc.

  2. Carola MARIANI: Vita e storia del Castello di Romanò; Quaderni di Inverigo, s.d. (1990?); pp. 6. - c'è

  3. Domenico Flavio RONZONI: La chiesa di S. Lorenzo a Villa Romanò e i suoi affreschi; in "I Quaderni della Brianza", 1994-96; pp. 120-139. - c’è

  4. Emilio Tadini: Viaggio a Villa Romanò dove le statue sorridono. “Corriere della sera”, 27 agosto 1997 ripreso su “Brianze” n. 56, dicembre 2010; pp. 68-73. c’è


d. Testi generali - Specifici su Cremnago

  1. Oleg ZASTROW: La chiesa di San Vincenzo a Cremnago d'Inverigo; Parrocchia Cremnago, 1989; pp. 303.

  2. NN: È sempre con noi, Don Romeo Mauri; Grafiche Mambretti, Inverigo, s. d., pp. 15

  3. AA.VV: (Dino Citterio, Luigi Perego): Cremnago. Il Lazzaretto. A cura degli Amici del Lazzaretto; 2010 (ma 2011), pp. 146.



B. STORIA -Testi storici [Atti e documenti storici in file F/Storia]


a. Fonti documentarie [per dettagli sugli Archivi vedi Cartella A1 Basi Indici] I principali:

  1. ASCo: [Archivio Storico di Como; da inizi 1800 in avanti]

  2. ASDMi [Archivio Storico Diocesi di Milano; Pieve di Mariano: Visite Pastorali; Legati, ecc.]:

  3. ASMi [Archivio Storico di Milano] - Fondi vari tra cui:

  1. BCSGMz (Bibl. Capitolo S. Giovanni, Monza): Atti (900-1170).

  2. BNBMi (Biblioteca Nazionale Braidense di Milano): Documenti vari storici, letterari e iconografici.

  3. BTMi (Bibl. Trivulziana Mi): Estimo di Carlo V° (1558 >), località forensi, cart 25, fasc.i 70 e 72.


b. Storia - In testi d'interesse generale [per gli atti d’archivio vedi nei vari file F/Storia]

  1. Giorgio GIULINI: Storia Milano; Milano 1760 e 1854 - [II ed, VI, p. 321: "Buguntum castrum"].

  2. Giovanni SEREGNI: Del luogo d'Arosio e de' suoi statuti nei secoli XII-XIII, in Miscellanea di storia italiana, serie III, VII; Stamperia Reale G. B. Paravia; Torino, 1901. [Siti di Bigoncio, Guiano, Romanò, Villa e abitanti d’Inverigo; vedi ME Atti].

  3. Cesare MANARESI: Atti del comune di Milano fino all'anno 1216; Milano, 1919 -[vedi ME Atti] - c'è

  4. Rinaldo BERETTA: Per le nozze Ponzani-Antona Traversi; in ASLo, n. 47/1920.

  5. Gian Domenico SERRA: Contributo toponomastico alla teoria della continuità nel Medioevo delle comunità rurali romane e preromane dell'Italia superiore; Cluj, 1931 [toponimo ‘Romanore' p. 254]

  6. AA. VV.: Storia di Monza e della Brianza. Le vicende politiche dalla preistoria all'età sforzesca. Ediz. Il Polifilo, Milano 1973. Giulio VISMARA: Premessa [Romanò p. XIX] - Angelo PAREDI: Dall'età barbarica al Comune [Cremnago p. 113].

  7. Cosimo Damiano FONSECA: La signoria del Monastero Maggiore di Milano sul luogo d'Arosio (secoli XII-XIII); Ed. Istituto Grafico Silvio Basile; Genova, 1974. [Siti di Bigoncio, Guiano, Inverigo, Romanò, Villa; vedi atti nei files F3 ME Atti].

  8. AA. VV.: La misura generale dello Stato. Storia e attualità del Catasto di Maria Teresa d'Austria nel territorio di Como. Archivio di Stato di Como. Testo per la Mostra; editore New Press, Como 1980; pp. 134 [note catasti successivi. Materiale su Inverigo p. 121] - c'è

  9. Arnaldo MARTEGANI: Coliate cum Romanore: un’arimannia longobarda?, in Rivista Archeologica Comense n. 163, 1981; pp. 147-155. - c'è

  10. Elisa OCCHIPINTI: Il contado milanese nel secolo XIII. L'amministrazione della proprietà fondiaria del Monastero Maggiore. Cappelli editore, Bologna 1982; pp. 276 – [Capit. II-b: per le località di Arosio, Bigoncio, Cogliate, Romanò, Guiano, Pozzolo, Brenna e Cremnago; pp. 55-102] - c’è

  11. Amedeo Cedro, Mariola Viganò: Brianza e lecchese - Dimore rurali - Edizioni Jaca Book, Milano 1985.

  12. Mario MARTINELLI: Aspetti e problemi del movimento cattolico comasco dal 1919 al 1945; Ediz. New Press, Como 1985. [Gruppi socio-sindacali: p. 124 Cremnago, Inverigo, Romanò, Villa; p. 131 Inverigo]. - c’è

  13. G. Farinelli, E. Paccagnini (a cura): Processo agli untori. Milano 1630: cronaca e atti giudiziari Garzanti, Milano 1988. [p. 30: cita grida nella quale fra i mercati sospesi per la peste il 12.01.1631 vi è quello di Santa Maria di Inverigo].

  14. Raul Merzario: Il capitalismo delle montagne. Strategie famigliari nella prima fase di industria-lizzazione nel Comasco (1700); il Mulino, Bologna, 1989; pp. 184 [p. 38: 1721; Francesco Brenna di Villa Romano depone (al Tribunale del catasto) che lì convivono tre padroni con due massari e pochi pigionanti] - c’è

  15. D. Pescarmona: Appunti di storia e di cronaca sulla pittura a soggetto religioso attorno a Como e alla prima metà del Seicento; in “Il Seicento a Como. Dipinti dai Musei civici e dal territorio”; Como 1989, [pp. 23-61: cenni su Domenico Caresana].

  16. Gaetano Riva: Lambrugo e il suo monastero; Amministrazione Comunale di Lambrugo, 1990, pp. 440 [notizie varie sulle proprietà di quel monastero a Inverigo con atti allegati] - c’è

  17. P. ORLANDI G. TABORELLI: Dalla Brianza ai passi alpini: la storia letta dall’alto; Oggiono, Cattaneo Editore, 1991 [fc aeree, pp.: 13 Cascina Navello, 40 villa Perego, 41 la Rotonda]

  18. Maria Franca Baroni: Gli atti del comune di Milano nel secolo XIII; Vol. III (1277-1300), Alessandria, 1992 [vedi ME Atti] - c'è.

  19. D. Pescarmona: La pittura del Seicento a Como. Scheda: Domenico Caresana. In aa. vv.: Pittura a Como e nel Canton Ticino dal Mille al Settecento; Fondazione Cariplo, Milano, 1994. [pp. 44-51]

  20. Vincenzo Longoni: Sull'origine dei comuni rurali nel pian d'Erba e nel Triangolo lariano; in "Quaderni Erbesi", n. 15, 1995, pp. 77-94 [Notizie varie sul ME di Inverigo, cascine e frazioni] - c'è

  21. Maria Franca BARONI: Gli atti del comune di Milano nel secolo XIII; Vol. IV, Alessandria 1997 - c'è

  22. Regione Lombardia. “Progetto Civita”: Le istituzioni storiche del territorio lombardo. XIV-XIX secolo. Provincia di Como; Milano, 2000; [Inverigo, pp. 207-208 - Voce] - c'è

  23. Regione Lombardia. “Progetto Civita: Le istituzioni storiche del territorio lombardo. Le istituzioni ecclesiastiche- XIII- XX secolo - Diocesi di Milano; Milano 2002; Tomo 1; [Inverigo, pp. 358-359] - c'è

  24. Mario CORBETTA, Arnaldo MARTEGANI: Carte della Brianza; in ASL n. 133 (2007); pp. 199-231 - [Consignatio di Cremnago a. 1451; pp. 211-121, atto pp. 218-2221. Strata Vallis Surde a. 1437, pp. 230-1] - c'è

  25. Arnaldo Martegani: “... Ubi dicitur ad Stonnen Rangein “Spicilegium in onore di Mons. Bosatra”; Rivista diocesana di Milano, 2011: pp. 87-89.


c. Storia - Specifici su Inverigo (per tutta l'area dell'attuale Comune)

  1. "LIBER CRONICUS" parrocchia s. Ambrogio di Inverigo, vol. I°, dal 15__ [1599 Istrumento fondazione beneficio del Lavello. 1606: visita pastorale card. Federico Borromeo su oratorio s. Andrea al Navello].

  2. A. GAROVAGLIO: Sepolcreto di Bigoncio in RAC 28/1886, pp.27-31 - Idem: Sepolcreto di Bigoncio presso Villa Romanò in ASL, 1886, pp. 451-455 - c'è

  3. G. Bianchini: Cenni genealogici e storici dell'antichissima famiglia Crivelli; Como, 1902

  4. Elisa OCCHIPINTI: Il contado milanese nel secolo XIII. L'amministrazione della proprietà fondiaria del Monastero Maggiore. Cappelli editore, Bologna 1982; pp. 276 – [Capit. b: Bigoncio, Romanò, Cogliate: pp. 55-102] - c'è

  5. Arnaldo MARTEGANI: Inverigo, in "D.C.A.: Dizionario della Chiesa Ambrosiana", Vol. III, p. 1606/7; Milano, 1989.

  6. Silvia Arnaboldi, Claudia Longoni, Annamaria Mazzola: Lo spettacolo di un paesaggio agricolo. Recupero di un sistema paesistico nel territorio d’Inverigo, Lurago d’Erba e Lambrugo. Tesi di laurea anno 1994/95; relatore Maurizio Boriani.

  7. L. Redaelli: L’assetto urbanistico d’Inverigo e la famiglia Crivelli nella seconda metà del XVII secolo. Tesi di laurea, relatore M. L. Gatti Perer, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, 1995/96.

  8. Claudio Marelli: Analisi percettiva degli elementi architettonici che contribuiscono alla lettura del paesaggio. Tesi laurea triennio, anno 2008/09; relatore Darko Pandakovic.


d. Storia - Specifici su Cremnago

1. Mario CORBETTA, Arnaldo MARTEGANI: Carte della Brianza; in ASL n. 133 (2007); pp. 199-231 - [Consignatio di Cremnago 1451; pp. 211-121 e atto pp. 218-221] - c'è.



C. ARTE e URBANISTICA - Monumenti, opere d'arte e cose notevoli (chiese, palazzi, ville, viali, ecc.).


a. Fonti documentarie architettura [Dettagli sugli Archivi nei file: A4b Inv/Notevoli, e D1 Nomi/Autori]

  1. Villa Perego di Cremnago

- Per la villa: Carlo Giuseppe Merlo (1690 - Milano 1760) in Biblioteca Ambrosiana Milano, ex Legato Bernardini Ferrari.

- Per scuderie, giardino (e piazza?): Simone Cantoni (Muggiò di Mendrisio 1736 - Milano 1818). In Archivio di Stato del Cantone Ticino, Bellinzona. Catalogo fondi > Fondi di famiglie e persone > Fondi di persone > Simone Cantoni > segn. 2.2.21. N. 43 cartelle con progetti di edifici; collocazione: 1/030/12 (IIIA).

  1. Villa Crivelli "Il Castello", per il loggiato: Leopoldo Pollack (Vienna 1751 - Milano 1806). In:

- Civica Raccolta Stampe “A. Bertarelli, in due fondi: Fondo Pollack; e Fondo Piante e Vedute.

- Biblioteca d’Arte del Castello Sforzesco: 2 volumi rilegati con varie carte mescolate;

- Archivio Storico Civico di Milano: Fondo Belgioioso: cart. 141 (carteggio con il Pollack).

- Archivio di Stato di Milano; nei fondi: - Autografi (cart. 86, busta VI Seminario di Monza); - Luoghi Pii: cart. 240; - Studi, p.a.: cart. 198, 200, 201, 444, 450; - Tribunali Regi: p.a., cart. 745; - Amministraz. Fondo Religione: cart 205; - Culto: p.m., cart 2065 (opere a PV, MZ e Abbiategrasso).

- Civica Biblioteca e Archivi Storici Angelo Mai di Bergamo.

- Biblioteca Cantonale di Lugano.

- Archivio di Stato di Vienna

  1. Villa La Rotonda: Luigi. Cagnola (Milano 1762 - Inverigo 1833). In Civica Raccolta Stampe A. Bertarelli; Opere Fondo Cagnola, in deposito da Sopraintendenza al patrimonio storico, artistico e etno-antropologico, via Brera 28. L’archivio (1780-1830) comprende c.a 1900 pezzi tra disegni e incisioni.

  2. Villa Sormani di Pomelasca: Carlo Amati (Monza 1776 - Milano 1852). In Civica Raccolta Stampe “A. Bertarelliun centinaio di disegni e di stampe. - In Archivio di Stato di Milano: Autografi, cart. 81. - Studi, p.a., cart. 198. - Culto, p.m., cart 1522 (s. Carlo Mi), cart. 1488 (Duomo Mi).


b. Arte - In testi d'interesse generale

  1. Luigi Tatti. Cagnola Marchese Luigi in C.A. Quatremère de Quincy. Dizionario storico di architettura contenente le nozioni storiche, descrittive, archeologiche, biografiche, teoriche, didattiche e pratiche di quest’arte; prima traduzione italiana di A. Mainardi, Fratelli Negretti, Mantova 1844, vol. I; p. 295

  2. AA. VV. Ville e castelli d’Italia - Lombardia e Laghi. Ediz. Tecnografica, pp. 670; Milano, 1907. [Inverigo fbn: frontesp., fig. tonda: copia Arco pace. Villa Crivelli, p.. 221; f. 4: viste palazzo, giardino, serre, da esedra s. Maria - La Rotonda pp. 387/8; f. 3: viste da N, da SE, ingresso copia Arco pace di MI]

  3. Paolo Mezzanotte: Luigi Cagnola. Architetto; in Architettura e Arti decorative, fasc. VIII, anno VII, Editr. Bestetti e Tuminelli, Milano - Roma, 1927-28. [senza numeri di pagina]

  4. Paolo Mezzanotte: Il Borgonuovo. Ricordi e rimpianti di vecchie architetture; I° vol. di 4, Fondazione Treccani degli Alfieri per la Storia di Milano, 1944. [illustra le grandi proprietà Perego del Borgonuovo con il loro palazzo nel quale avevano inglobato l’ex convento di s. Eramo e la sua cappella con l’affresco Crocifissione del Bergognone che poi fecero strappare dal Cavenaghi e trasportare nella chiesetta della villa di Cremnago].

  5. Giovanni Seregni: Recensione al succitato volume Paolo Mezzanotte: Il Borgonuovo. Ricordi ecc. in Archivio Storico Lombardo; vol. X, fasc. I-IV. 1945-1947; pp. 76-82. [aggiunge notizie sui Perego].

  6. Paolo Mezzanotte in Storia di Milano, Fondazione Treccani degli Alfieri, Milano:

- vol. XII, parte IX: L'architettura a Milano nel settecento, 1959, pp. 659-709 [Merlo, villa Perego p. 674].

- vol. XIII, parte VI: L'architettura dal 1796 alla caduta del regno Italico, 1959, pp. 479-524.

- vol. XV, parte III: L'edilizia milanese dalla caduta del regno italico alla prima guerra mondiale. Capit. I: Accademia ed eclettismo romantico, pp. 319-386; 1962 [Cagnola: la Rotonda d'Inverigo pp. 334/5 - fbn pp.: 330 lato orientale; 331 particolare; 332 la scalea, 333 i telamoni di Pompeo Marchesi; 334 porta neo egizia].

  1. Clelia ALBERICI: Disegni e stampe dell'Archivio Cagnola ora in deposito presso la Raccolta delle stampe Achille Bertarelli nei Musei civici di Milano in Arte Lombarda, VIII, 1963, I, pp. 143-150.

  2. Capolavori nei Secoli; vol X: L'Ottocento, (a cura Alberto MARINI); Fratelli Fabbri edit., Milano 1964 [pp. 28-29: "Belle costruzioni neo-classiche sorgono anche nei dintorni di Milano: fra tutte la villa del Cagnola a Inverigo, la famosa Rotonda, splende per la purezza dei colonnati e delle trabeazioni classiche].

  3. Gianni Mezzanotte: L'architettura neoclassica in Lombardia, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 1966; pp XII-494 [Cremnago villa Perego, Cantoni: pp. 42 e 48. Inverigo Rotonda, Cagnola: pp. 337/8, 343; n. 6 fbn tav. 236-241]

  4. Rossana Bossaglia: L’arte, dal Manierismo al primo Novecento, in “Storia di Monza e della Brianza, Vol. V. Ediz. Il Polifilo, Milano, 1971. [Inverigo foto n.: S. Maria della Noce: 11, 25, 26, 34 - S. Andrea al Navello: 9 - S. Ambrogio: 117, 134 - Villa Crivelli: 22, 23, 24, 30, 31, 59, 60, 61, 76, 77 - il Gigante: 115 - la Rotonda: XXXIII, 143, 144 - Fattoria al Navello: 68 - Cremnago: villa Perego: 82,114].

  5. Maria Cristina GOZZOLI, Marco ROSCI: Il volto della Lombardia, da Carlo Porta a Carlo Cattaneo, paesaggi e vedute 1800-1859. Cap. III: Il Nestore Gozzi, pp. 26-38. Görlich editore, Milano 1975; pp. 300 [cenni pp. 28, 29, 31, nota 41 p. 34 e 138] - c'è.

  6. AA. VV.: Cascine del territorio di Milano. Ente Provinciale Turismo di Milano, 1975. [S. Maria della Noce: pp. 118, planimetria; 119, viale cipressi; 120, tre foto. Carlo Perogalli: Tipi architettonici speciali, p. 153]

  7. Augusto Merati: Monumenti neoclassici a Monza e nella Brianza; IIa edizione a cura del Lions Club di Monza, 1976; pp. 254 [La Rotonda d'Inverigo pp. 175-190 con 21 fbn]. - c'è

  8. AA. VV.: La grande Brianza; Istituto Editoriale Regioni Italiane, Milano 1978 [Inverigo pp. 244-245] - c'è

  9. Eugenio Turri. Semiologia del Paesaggio italiano; 1° ediz. Longanesi, Milano, 1979 [Nell’atlante due foto, d’anteguerra e del 1978, e commento su modifica del paesaggio a Bigoncio su Rotonda e borgo. - 2° ediz. Longanesi, 1990 senza dette foto.]

  10. AA. VV.: Civiltà neoclassica nella Provincia di Como. Atti del Convegno Provinciale, 1979 in “Arte Lombarda”, n. 57, 1980 - c'è fc parz.

- Lionello COSTANZA FATTORI: Architetture neoclassiche nel territorio comasco, pp. 145-163. [Villa Perego p. 147];

- Carlo PEROGALLI: L'architettura neoclassica nel territorio. Problemi d'ambientazione; pp. 165-170 [Inverigo p. 170];

- Gianluca KANNÈS: Luigi Cagnola, e il veronese Gaetano Pinali, dilettante di architettura; pp. 243-265. [pp.: 243 biografia; 253/4, 257 Inverigo: la Rotonda, telamoni Marchesi, cave, falegname Noè; 263-265 lavori]

  1. AA. VV.: Civiltà Neoclassica nell'attuale Provincia di Como - 1: Premessa: Maria Luisa GATTI PERER. - 2: Saggio: Lionello COSTANZA FATTORI. - 3) Catalogo: Bruno FASOLA - Convegno e mostra fotografica a cura Amministrazione Provinciale Como/ISAL; stampa Cesare Nani, Como 1980; pp. 69 - [Scritti: 1, p. X, Cremnago arch. Merlo e villa Perego - 2, p. XIV Cremnago villa Perego, p. XVI Inverigo La Rotonda - 3, Foto: Inverigo: pp. 5-6 Carlo Amati: villa Sormani a Pomelasca; pp. 14-15 Cagnola: La Rotonda; pp. 36-37 Pompeo Marchesi: Telamoni; p. 53 Pollak: villa Crivelli] - c'è

  2. Eugenio Turri: L’Italia ieri e oggi. Una rivisitazione fotografica. I. G. De Agostini, Novara; 1981. [Ripresenta a pag 36 le due foto di Bigoncio con la dicitura: “Inverigo in Brianza, nel 1925 e oggi: esempio di paesaggio obliterato].

  3. AA. VV.: Lombardia. Il territorio, l'ambiente, il paesaggio. L'età delle riforme; Ediz. Electa, Milano 1983; pp. 307 - c'è

- Pier Fausto BAGATTI VALSECCHI: Le ville storiche nell'ambiente lombardo [1° Inverigo: p. 161, "Castello Crivelli, con lo straordinario impianto assiale dei lunghi viali di cipressi ... che salgono e scendono i colli ... attraversando la villa stessa e collegandola con altri episodi emergenti della zona"; pp. 162/3 n. 2 fbn aeree: n. 164 del Centro, n. 165 del Castello, con didascalia: “ Un caso quanto mai emblematico è quello della villa - ma precedentemente Castello - Crivelli di Inverigo, dove i lunghi viali di cipressi collegano l’edificio e il colle principale agli elementi di contorno, discendendo e risalendo i rilievi”. - 2° Cremnago: p. 185, n. 2 fbn Villa Perego - 3° Inverigo: p. 192, "Cagnola, autore dello straordinario complesso La Rotonda ... in cui si mescolano grandiosamente elementi alla latinità ispirati dal Pantheon ed elementi d’impostazione greca ispirati dai Propilei, con un innegabile desiderio di scenografica intrusione nel paesaggio collinare della Brianza"; n. 2f aeree Rotonda: n. 212 a colori e 213 bn]. - c'è

- Maria Cristina GOZZOLI: Artisti e viaggiatori fra città e campagne lombarde all'epoca del «Gran Tour». Il passaggio dal paesismo convenzionale settecentesco al paesismo documentario ottocentesco; il «Nestore» Marco Gozzi; pp. 267- 278; a p. 276, tav. 310 con il. "Paesaggio lombardo con pastorello e mucche", [ipotetico 2° quadro su Inverigo del 1818]

  1. Alberto GARLANDINI: Guida artistica di Brianza e Comasco; Electa editr., Milano 1983; pp. 126 [Inverigo pp. 38-42 e foto bn (aerea e Rotonda); p. 46 quadro M. Gozzi; pp. 68-69 stampe Lose: col Rotonda, bn Crivelli; Perego] - c'è

  2. Aurora SCOTTI: Il rinnovamento del gusto nell'architettura lombarda fra Settecento e Ottocento; in Civiltà di Lombardia - Lombardia delle Riforme, Electa, Milano 1987; pp. 141-158. [pp.: Cantoni 151-2; Pollack 152-3; Cagnola 154-7, fbn Inverigo La Rotonda nn.: facciata sud 150, interno cupola 191; Amati 158] - c'è

  3. AA. VV.: Artisti e scuole. Una proposta della Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano. Catalogo mostra di pittura alla Rotonda d’Inverigo (27/6-20/7/1987); edit. Mazzotta, Milano 1987; pp. 105. - c'è

  4. Comune di Monza: La Brianza nei libri; testo sulla mostra di Monza del 1988 [p. 80 Inverigo 2 incisioni dei Lose]

  5. Francesco SÜSS: Le ville del territorio Milanese. Aspetti storici e architettonici. Volume I; Silvana editoriale, Milano 1988; pp. 136 [Pp.: Inverigo: vari 51/52, 103, Rotonda 112 (f aer); Cremnago: villa Perego 96/97 (f aer)] - c'è

  6. Maria Teresa BINAGHI OLIVARI, Francesco SÜSS, Pier Fausto BAGATTI VALSECCHI: Le ville del territorio Milanese. Aspetti decorativi, parchi e giardini, riuso. Volume II; Silvana editoriale, Milano 1989; pp. 151 [Pag.: Inverigo: Rotonda 28-29; panorami 51-52 e 62; elenco di 8 ville in frazioni 131] - c'è

  7. Vittorio BURATTI, Angelo COLOMBO, Giulio FUMAGALLI, Fabrizio MAVERO: Viaggio in Brianza. 5 itinerari fra arte, lavoro e natura. Cattaneo editore, Oggiono, 1989; pp. 175. [Inv.: Panorama, Rotonda, villa Perego: pp. 92/95] - c'è

  8. Magda Zanon. Rocche e castelli della Brianza. Graffiti edizioni, Inverigo 1990; pp. 115. [Castelli di Inverigo, Cremnago e Romanò, pp. 74-76].

  9. A. Caso: Una famiglia milanese fra politica, società ed economia nei secoli XII e XIII (i Crivelli), parte I; in "Nuova rivista storica" LXXV (1991), pp 539-570; Città di Castello.

  10. AA. VV.: Castelli, Basiliche, Ville. Tesori architettonici Lariani nel tempo. La Provincia editoriale, Como, 1991; pp. 258 [Renato Besana: Le Ville; Inverigo pag.: Rotonda, Crivelli 232/235; Cremnago, Perego 238/241] - c'è

  11. Giorgio Bersano, Alberto Garlandini: Lombardia. Guida artistica. Banca popolare di Lecco; Electa Milano, 1992; pp. 146 - [Pp.: Cagnola 57; Inverigo e Cremnago 60; varie: Cagnola, Cantoni; Pollack] - c'è

  12. Sergio STOCCHI: Splendori nel verde; in Historia n. 12 dicem, 1995, pp. 50-57 [Stendhal, Cagnola e la Rotonda; fcol fianco scalinata, telamoni e con descrizione paesaggio Inverigo, vedi file cart. Notevoli] - c'è

  13. AAVV.: Pittura a Como e nel Canton Ticino. Dal Mille al Settecento; (a cura di Amilcare Pizzi) Cariplo, Cinisello Balsamo, 1994 [p.. 307 scheda curata da Daniele PESCARMONA su Domenico Caresana in cui cita la chiesa di Sant’Andrea del Navello a Inverigo su segnalazione di Sabina GAVAZZI] - c’è

  14. Maria Angela Privitera, Sergio Rebora: Un percorso nell'800 pittorico Lombardo,. in “Brianza da Marco Gozzi a Giovanni Segantini”. Cattaneo edit., Oggiono (LC), 1999; pp. 222. [Inverigo: Gozzi, p. 25; Lose, p. ].

  15. Rossana Bossaglia, Roberto Cassanelli, Alberto Montrasio (a cura): La Brianza dipinta, da Migliara a Borlotti (Mostra a Monza); Silvana Editoriale 2000; pp. 127. [Foto bn pag.: Gigi Bassani: Inverigo, Lambrugo, 42, 96/99]

  16. AA. VV. (Provincia di Como): Saporiti, Gallia Amalia. Ville storiche della Provincia di Como; Tip. Edit. Cesare Nani, Como, 2000; pp. 206 illust. [Inverigo, pp.: 77, 138, 159].

  17. Raffaele De Grada, Claudio Rizzi: Angelo Casati; Silvana editoriale, Milano 2003; pp. 160. [Inverigo foto bn: Monumento a don Gnocchi: pp. 140-1, 158-9; Cappella Galli pp. 154-5] - c'è.

  18. Michele Mauri, Domenico Flavio Ronzoni: Ville della Brianza (Brianza and its country houses). Bellavite editore , Missaglia, 2003. [D. F. RONZONI: Villa Cagnola ‘La Rotonda’, pp. 97-107].

  19. AA. VV.: Atti del Convegno di studi su “Atlante tematico del barocco in Italia Settentrionale” in Arte Lombarda, n. 142, ISAL, Cesano Maderno (MI) 2004/3

- Serena Ventafridda: La committenza della famiglia Crivelli a Milano: Il palazzo di via Pontaccio; pp. 35- 38 [Notizie sulla storia della famiglia Crivelli].

- Luana Redaelli: La famiglia Crivelli e il suo ruolo nell’assetto urbanistico di Inverigo; pp. 38-41 [con 5 foto b/n: due sul viale dei cipressi; una sul Gigante, una su statua e torre e l’ultima sul Mercato di s. Maria]

  1. AA. VV.: Percorsi in Brianza. Alla scoperta della storia e dell'arte sacra; SEA Como ott. 2006 [Architetture sacre; 5 chiese di Inverigo: pp. 26-32. Madonna del latte, 2 di Inverigo: pp. 62-63] - c'è.

  2. : Il caso Crivelli come esempio di committenza nobiliare a Milano tra XVII e XVIII secolo. Convegno ad Inverigo del 13.09.2008. [analisi degli affreschi (quadrerie) del Castello]

  3. Isabella Marelli: Brera. La Sala dei Paesaggi. 1817-1822; Electa, Milano, 2009; pp. 104. [Marco Gozzi: Contorni di Inverigo, scheda p. 80; fig.: frontespizio e p. 81] - c'è


c. Arte - Specifici su Inverigo e riguardanti tutta l'area dell'attuale Comune.

  1. Diego Santambrogio: L'oratorio di Sant’Andrea del Navello presso Inverigo; in “Lega Lombarda” del 6/7 Luglio 1897.

  2. Diego Santambrogio: Visita di Maria ad Elisabetta; dipinto nel santuario di S. Maria della Noce ad Inverigo, in “L’Osservatorio cattolico” del 25.12.1910.

  3. Filippo MEDA: All'ombra dei cipressi ... Monumenti e memorie di Inverigo; Editrice del "Resegone", Lecco 1915 - Ristampa accresciuta: Collis Cyparissorum (Memorie d'Inverigo); Grafiche Boniardi, Milano, 1975; pp. 31.

  4. Filippo MEDA: Il Seminario di Santa Maria della Noce; in "Humilitas": Miscellanea di storia dei seminari milanesi, anno I, 1 (pp. 12-17) e 2 (pp. 43-48), novembre-dicembre, Milano 1928.

  5. Carlo Perogalli: Collis cyparissorum, in: “Difesa e valorizzazione del paesaggio urbano e rurale”; Atti del VI Convegno di Urbanistica (Lucca, 1957), Roma 1958, pp. 393-396.

  6. Giovanna ZAPPA: La chiesetta di S. Biagio di Inverigo nel suo nuovo viaggio lungo i secoli; in "I Quaderni della Brianza", n. 36, (Seregno) 1984; pp. 167-169. - c'è

  7. Silvia Arnaboldi, Claudia Norma Longoni, Annamaria Mazzola: Lo spettacolo di un paesaggio agricolo. Recupero di un sistema paesistico nel territorio di Inverigo, Lurago d’Erba e Lambrugo. Tesi di laurea Politecnico di Milano, facoltà di architettura, relat. Maurizio Boriani, 1994/95.

  8. Luana Redaelli: L’assetto urbanistico d’Inverigo e la famiglia Crivelli nella seconda metà del XVII secolo. Tesi di laurea, relat. M. L. Gatti Perer, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, 1995/96

  9. Serena Ventafridda: Palazzo Crivelli: una grande dimora nobiliare nella Milano Barocca. Tesi di laurea, relat. M. L. Gatti Perer, Università Cattolica Sacro Cuore, Milano, 1996/97. [riguarda il palazzo di via Pontaccio a Milano ma con appunti storici sui Crivelli, e cenni sui pittori Cavaglierino Lucchese. G. Ghisolfi e G. Storer tra i possibili decoratori del “Castello” d’Inverigo].

  10. Andrea Spiriti: Inverigo in Atlante del Barocco Lombardo da Arte Lombarda n. 129, 2000 - pp. 75-77

  11. Gli affreschi di Sant'Andrea di Inverigo (al Navello); in Brianze n. 17, lug. 2001; pp. 46-47.

  12. R. Fontana: Inverigo, S. Andrea la Navello. Studio di restauro dell’apparato decorativo. Tesi di laurea, relat. C. Fociani, Accademia di Belle Arti “Aldo Galli”, Como, 2001.

  13. Andrea Spiriti: Inverigo, in “Cantù e la Brianza comasca; Guide della provincia di Como; Albese, 2002 - pp. 97-105.

  14. Marta Fumagalli: L'Oratorio di s. Andrea al Navello presso Inverigo (1599-1607). Una proposta per Gian Domenico Caresana - Tesi di laurea in Lettere moderne Univ. Catt. Sacro Cuore MI; relat. Maria Luisa Gatti Perer, anno 2002-2003; pp. 206 + appendici pp. 144 - c'è fc, a parte foto dei dipinti.

  15. M. Velia Velikovic': Scoperto l'autore del quadro del Santuario "L'Immacolata (Incoronata?) Vergine". È Ghisolfi, il «quadraturista» che morì a Inverigo. In "Avvenire" del 26 marzo 2004. [affresco con Madonna, march. don Giov. Battista II devoto e paesaggio castello, viale cipressi, santuario] - c'è]

  16. Emilio Magni: Una rotonda sulla collina. L’Arcadia della Brianza. Architetture che richiamano la Grecia e suggeriscono le linee delle ville palladiane dominano un panorama di dolci colline. Un paesaggio, a breve distanza da Milano, che pare fatto apposta per la contemplazione. In Il Magazine de la Provincia, n. 1, giugno 2008, pp. 66-74. [con 7 fc e cenni a s. Maria alla noce ed al Navello] - c’è

  17. Serena Ventafridda: Il caso Crivelli come esempio di committenza nobiliare a Milano tra XVII e XVIII secolo. Convegno ad Inverigo del 13.09.2008. [con esame affreschi (quadrerie) del “Castello”]

  18. Claudio Marelli: Analisi percettiva degli elementi architettonici che contribuiscono alla lettura del paesaggio. Tesi laurea triennio, anno 2008/09; relatore Darko Pandakovic.


d. Arte - Specifici su Cremnago

1. O F TENCAJOLI: Villa Perego di Cremnago; in “Ars et Labor", pp. 628-636; Milano 1908.

2. G MARTINOLA: L'architetto Simone Cantoni (per la villa Perego); Bellinzona 1950.

3. G BASCAPÈ: Dimore storiche della Brianza - Il Palazzo Perego a Cremnago; estratto dalla rivista "Como" 1963.

4. Maria Luisa Gatti Perer: Carlo Giuseppe Merlo architetto; Ediz. La Rete, Milano 1966, pp. 552 [La villa Perego a Cremnago. Parte prima. Confronti stilistici: pp. 107-122, foto e disegni nn. 104-130. Storia delle opere: pp. 277-286 storia (quadro famiglia Perego), 322-325 catalogo disegni] c'è fc parz.

5. Cesare RODI: Simone Cantoni architetto. Edizioni Banco Lariano, Como, 1973. [Pubblica un gruppo di disegni conservati nell'Archivio Cantonale di Bellinzona; pp. 74 seg. Cremnago Palazzo Perego e scuderie] - c'è

6. Oleg ZASTROW: La chiesa di San Vincenzo a Cremnago d'Inverigo; Parrocchia Cremnago, 1989; pp. 303




D. NATURA - Documenti su Ambiente, Paesaggio, Geofisica e Biologia del territorio.


a. Geografia, Caratteri fisici e Paesistica.

1. Roberto PRACCHI: La Brianza. Primi risultati di un'indagine geografica; S.A.G.S.A. Como 1954; pp. 115 [citazioni sparse, vari riferimenti] - c'è fc.

2. Maria Cristina GOZZOLI, Marco ROSCI: Il volto della Lombardia, da Carlo Porta a Carlo Cattaneo; paesaggi e vedute1800-1859. Görlich editore, Milano 1975. [Cap. III: Il Nestore Gozzi, pp. 26-38; dipinto bn n. 107, p. 45] - c'è

3. Enzo PIFFERI: Brianza un paesaggio; Editrice EPI, Como, 1978 - [su Inverigo foto nn. 1, 40 e 56] - c'è

4. Umberto Mauri: Inverigo: aspetti storici, artistici, ambientali - Contributi documentari per l'elaborazione del Piano Territoriale del Parco Regionale della Valle del Lambro con particolare riferimento all'area dell'Orrido e della Valle di Inverigo; Comitato Cittadino Orrido di Inverigo, 1988; pp. 80. - c'è

5. PROVINCIA DI MILANO. Progetto Lambro. Piano di Bacino. AA: VV: Proposte per la sistemazione del Lambro e per il riassetto paesaggistico della sua valle. - Prime indicazioni di riassetto paesaggistico. Milano, 1989: [Schizzi Arch. Filippo Porcheddu con ricostruzioni prospettiche di sintesi degli elementi salienti del paesaggio: p. 139 zona d'Inverigo e cascina Pomelasca; p. 140 zona di Briosco; pp. 144-145 descrizione paesaggio d'Inverigo] - c'è

6. PROVINCIA DI COMO: I Piani Paesistici della Provincia di Como. AA. VV.: Indagini di settore. 2 tomi, Como 1990. Tomo I; G ATTARDO, S. GHILARDI: Elaboraz. Carta Paesaggio fisico, territorio Cantù (zone 8; 2 Inverigo, 1 Cremnago) - Raul MERZARIO: Insediamenti proprietà fondiaria e sviluppo industriale ecc. - L. M. BELLONI: Indagine storico- tipologica = Tomo II°: Darko PANDAKOVIC, Angelo DAL SASSO: Iconografia e percezione della morfologia, area Brianza collinare occidentale [fig. bn; Inverigo, p. 281 fig. 11 Quadro M. Gozzi; p. 287 figg. 34 f. colle, 38 sez long., 39 villa Crivelli stampa Lose, 40 foto aerea abitato, 41 planimetria organizz. paesistica della villa; p. 289, figg. 46 f. veduta gener., 47 villa Cagnola stampa Lose, 48 due f. E. Turri di Bigoncio con scritto] - c'è

7. REGIONE LOMBARDIA GIUNTA: Pedemontana. Valutazione degli aspetti ... [naturalistici]. AA. VV. Relazione. Apr 1990 [Il tratto 9-11 (da Cantù a Gaggio) ... "percorre buona parte dell'area classificata di rilevanza ambientale D-10, individuata ai sensi della LR. 86/83. Il tracciato, verso il punto 11, interessa una porzione del Parco Naturale della Valle del Lambro" ... Commento: "Attraversa la porzione più pregevole dell'area di rilevanza ambientale, la quale presenta ancora elevate qualità naturalistiche, ampie superfici boscate e bassa antropizzazione ..." Il tratto 10-12 da nord di Carugo passa per lo svincolo della Nuova Valassina e termina a Briosco. "Nelle zone di Carugo ed Arosio si segnalano aree di elevata vulnerabilità idrogeologica e la possibilità di interferenze con opere di captazione ... presenza di area esondabile ... Delicato paesaggisticamente il passaggio in viadotto della valle del Lambro."] - c'è fc.

8. PARCO VALLE LAMBRO. Descrizione delle aree attraversate dai tracciati alternativi della Pedemontana; Giu 1990.(Valutazione di pre impatto ambientale di V. BERTACCO, R. COLOMBO, P. RIPA). Ipotesi tracciato a nord. Tratto dal km 32 al km 35 [proveniente da Alzate dopo Lurago entra in galleria "fino alla cascina Crivellina di Inverigo e non ha alternative per la conformazione del territorio e per motivi paesaggistici" ... poi attraversa il Lambro "in un ambito con presenza di boschi, di cornice al fiume e di aree agricole meritevoli di tutela ..."] - c'è fc.

9. REGIONE LOMBARDIA. Parco naturale Valle Lambro. Piano territoriale di coordinamento. Autori: G. ATTARDO geologo, G. P. BERETTA idrogeologo, R. BERTANI agronomo, G. CORDA urbanista, A. KIPAR arch. ambientale, F. PORCHEDDU arch. paesaggio, M. VILLA botanico. Estensori: V. BERTACCO, R. COLOMBO, coordinamento P. RIPA. Sett. 1992 - c'è fc

- A. Relazione tecnico illustrativa in 10 punti e riproduzione planimetria del P.T.C., pp. 78;

- B. Norme tecniche d’attuazione (30 artic.) e allegato Criteri formazione singoli piani di settore, pp. 71.

10. Filippo PORCHEDDU: La struttura del paesaggio nel tratto Brianteo della Valle del Lambro: Saggio a cura WWF Lombardia e Comitato Orrido Inverigo; Milano 1993; pp. 4 - c'è

11. Silvia ARNABOLDI, Claudia Norma LONGONI, Annamaria MAZZOLA: Lo spettacolo di un paesaggio agricolo - Recupero di un sistema paesistico nel territorio di Inverigo, Lurago d'Erba e Lambrugo. Tesi di laurea Facoltà di Architettura, anno 1994/95; relatore Prof. Maurizio Boriani, correlatore Arch. Alberta Cazzani; pp. 160 - c'è fc

12. Domenico Flavio RONZONI (a cura); foto Antonio MOLTENI: Il Parco Regionale della Valle del Lambro; Bellavite editore, Missaglia, 1998; pp. 263 - [Rilevanze naturalistiche e ambientali - Laghetti e stagni. Inverigo, p. 199: Laghetti di Carpanea, Laghetto dell'ex Cava Giussani, Gli stagni della Fornacetta, Laghi verdi - Tratto Inverigo-Agliate, pp 200- 204; 1) Il polo paesaggistico Inverigo-Santa Maria della Noce-Pomelasca. 2) Il polo paesaggistico Inverigo-Villa Romanò. 3) L'Orrido di Inverigo. 4) Gli stagni di Fornacetta. - f.col., 2 panoramiche p. 201: villa Sormani Pomelasca; collina con Castello e parrocchiale; p. 202 stagni Fornacetta] - c'è


b. Geologia e Paleontologia

  1. Scipione BREISLAK: Descrizione geologica della provincia di Milano, Milano 1822. Ristampa Prometheus, Milano 1996, pp. 260 + cartina [Argille, pp. 62-64 - Pudinghe: cave ceppo rustico a Inverigo e gentile a Romanò, pp. 90-92 - Tufi calcarei: Ceppetti di casa Crivelli, p. 137].

  2. Ignazio CANTÙ: Guida pei monti della Brianza e per le terre circonvicine, con carta topografica; presso Santo Bravetta, Milano, 1837. Riedizione Alessandro Dominioni, Como 1998; pp. 171 + carta; da p. 130 a p. 135 [Cave a Inverigo, Villa Romanò (ceppo Ronco Boccogno), Romanò (arenaria a Pertocco) in parte ripreso da Breislak]

  3. Antonio e Giovan Battista VILLA: Ulteriori osservazioni geognostiche sulla Brianza; "Giorn. dell'Ing. Arch ed Agron" anno IV, pp. 3-8 Tipog. Domenico Salvi, Milano 1857 [Ritengono di "poter definire superiore al Cretacico una serie di rocce, costituite da calcare, psammitiche, volgarmente molere, contenenti lignite con Teredini, che si trovano a Romanò ed a Capriano"].

  4. Antonio Villa: Gite malacologiche e geologiche nella Brianza e nei dintorni di Lecco; in Atti della Società italiana di scienze naturali (vol. IV, fasc. 6, 1863).

  5. G CURIONI: Geologia. Geologia applicata delle provincie lombarde. Vol I, pp. 306-309; ediz. Hoepli, Milano 1877.[Nella gonfolite di Romanò si incontrano, in più luoghi, "esili depositi e massi isolati di lignite nera, foracchiata dalle Teredini" e che "la roccia si trova in banchi rialzati a NE e inclinati a NO di 70°"].

  6. Antonio e Giovan Battista VILLA: Cenni geologici sul territorio dell'antico distretto di Oggiono. "Atti Soc. Ital. Sc. Nat.; vol XXI, pp. 4-5, Milano 1878 [descrivendo il territorio di Romanò affermano che esso è formato "da una vera molera, nelle quali si trovano alternati strati di puddinghe, detta volgarmente ceppo", ricordano che presso Romanò e Capriano si trovano ligniti con Teredini, che le puddinghe passano allo stato di arenarie grossolane, che si rinvengono abbondanti presso il Lambro e vengono reputate terziarie, coperte e continuate talvolta dalle alluvioni"].

  7. Giovan Battista VILLA: Rivista geologica sulla Brianza. "Giorn. dell'Ing. Arch Civ. ed Industr" vol. 33°, p. 8, edit.. B. Saladini, Milano 1885 [sostiene l'esistenza a Capriano presso la Bevera di Naresso, con estensione sino presso Romanò, di molera micacea, turchina, giallastra con lignite, da ritenersi superiore all'Eocene].

  8. F SACCO: Gli anfiteatri morenici del Lago di Como; "Ann. Reg. Accad. Agric.", vol. 36°, pp. 367-423, Torino 1893 [reputa una continuazione della zona tongriana del Monte Croce in Brianza, da Villa Romanò a Briosco, sotto forma di arenarie compatte. Ricorda che il Tongriano presso Romanò è mascherato dal ceppo e che la formazione marnoso- arenacea sottoposta al conglomerato, conglobata dagli autori precedenti al conglomerato, sarebbe eocenica e rappresenterebbe il Batoniano. "I conglomerati sono cementatissimi, talora ad elementi assai voluminosi, specialmente costituiti da rocce anfiboliche, sieniti, dioriti, melafiri, serpentini" ecc.].

  9. Vincenzo CACCIA: Appunti geostorici sulla preesistenza della solca lambrana al Lario; Archivio Storico Lodigiano, Lodi 1932.

  10. Eliana CONSONNI: Studi stratigrafici sul Terziario subalpino lombardo. La formazione gonfolitica della Brianza tra Romanò e Naresso; Istituto di geologia, paleontologia e geografia fisica dell'Università di Milano. Serie G, pubblicaz. n. 27; pp. 24, Milano 1953. Biblioteca n. Invent. 21528 [Studio paleontologico della zona su microfossili, per scarsità di macrofossili, che portano ad attribuire i lembi fra Oligocene superiore e base del Miocene] - c'è fc.

  11. Arturo RIVA: Note geologiche sul territorio di Briosco; estratto da "Brianza", ediz. del Licinium di Erba, Tipogr. Cesare Nani, Como 1955; pp. 14 - c'è fc.

  12. Arturo RIVA: Gli anfiteatri Morenici a sud del Lario e le pianure diluviali tra Adda ed Olona. Estratto da "Atti dell'Istituto Geologico dell'Università di Pavia" volume VII - Tipografia del libro, Pavia 1957; pp. 96 + carta geologica 1:50.000. [Rifer. zona Inverigo: Morenico pp. 27-28. Riss pp. 36-37. Diluviale medio pp. 42-43. Cerchie interne dell'anfiteatro della Brianza pp. 65-68. Diluviale recente pp. 88-89] - c'è con autografo.

  13. Jean Claude VICENTE: Ètude gèologique de la région de Come et de la Brianza occidentale (Alpes meridionales, Italie). Extrait du Bolletin de la Societè geologique de France, 7a serie, t. VIII, pp. 767-985, anno 1966. Università Milano Istituti Geologia, Biblioteca n. invent. 28796 [Romanò, p. 981 affioramenti Oligo- Miocene gonfolite] c'è fc.

  14. AQUATER (s. Lorenzo in campo, Fano): Indagini sull'ambiente fisico; Assessorato Ecologia Provincia di Como, 1985 - c'è.

  15. Dario SCIUNNACH; Fabrizio TREMOLADA: The Lombardian Gonfolite Group in central Brianza (Como and Milano Provinces, Italy): Calcareous nannofossil biostratigraphy and sedimentary record of neo-alpine tectonics. Ecl. Geol. Helv., 97 (1): 119-131, 7 figg.. 2004, Basel. - [“Fornaci lithozone, Lower Bevera l, Upper Bevera l, Rio Pissavacca l;Riale Cascina Guasto e Lambro lithozone]. c’è riassunto.

  16. Luca DELFRATI: Gruppo della Gonfolite Lombarda. APAT-CNR Commissione Italiana di Stratigrafia; Quaderno VII; pp. 168-174. Roma, 2006.- c’è


c. Idrogeologia.

  1. G LANDI: Studio idrogeologico e geofisico del territorio comunale di Inverigo, s-l., 1970.

  2. Adriano GHEZZI: Studio idrogeologico sulle acque sotterranee del territorio di Lambrugo con proposte di approvvigionamento dell'acquedotto; Milano 1975 [Inverigo, pozzi p. 10] - c'è parz. Fc.

  3. Vincenzo FRANCANI, Giovanni Pietro BERETTA, Laura SCESI: Caratteri idrogeologici della parte meridionale della provincia di Como in "Le strade" anno 83°, n. 1199, nov-dic 1981; pp. 573-592 - c'è fc

  4. Vincenzo FRANCANI, Giovanni Pietro BERETTA, Laura SCESI: Studio idrogeologico del lago di Alserio in "Costruzioni", anno 32°; - Editr. La Fiaccola, Milano 1983; n. 334 pp. 1411-1429 - n. 335 pp. 1589-1595 [individua acquiferi di Val Sorda e del Lambro con collina d'Inverigo e depressione Nibionno-Lambrugo] - c'è fc.

  5. Giovanni Pietro BERETTA: Studio idrogeologico del territorio canturino in "Costruzioni", anno 33°, n. 344, a. 1984.

  6. Giovanni Pietro BERETTA, E. DENTI, Vincenzo FRANCANI, P SALA: Lineamenti idrogeologici del settore sublacuale della provincia di Como in "Acque sotterranee" Geograph spa, Segrate Milano 1986, pp. 26-62 con tavole carte e sezioni. [Inverigo pp. 60-62] - c'è fc.

  7. AA. VV. L’acqua nel territorio di Monza. Passato, presente, futuro. A cura di Pompeo Casati, Dipartimento di scienze della terra dell’Università degli studi di Milano. 1986. c’è

  8. Monica AVANZINI, Giovanni Pietro BERETTA, Adelio PAGOTTO: Studi relativi alle esondazioni del fiume Lambro nel territorio Comunale di Inverigo; a cura WWF Lombardia, Comitato Orrido d'Inverigo, Milano 1993; pp. 35 - c'è.

  9. Monica AVANZINI, Giovanni Pietro BERETTA: L’Orrido nel contesto geomorfologico e idrogeologico della Valle del Lambro; Convegno a La Rotonda d’Inverigo, 2008. – c’è.

  10. Marina ROSA: La Villa, i Giardini e il Parco di Monza nel fondo disegni delle Residenze Reali Lombarde; Skira edit, Milano 2009. [Inverigo: scritto p. 272; figg. Alzacoda, pp. 210, 211, 273 e 410].

Nota: Nel P.T.C.P. di Como (a. 2006) il Comune d’Inverigo è posto tra quelli a “Rischio idrogeologico medio” ed in quelli di priorità 2 per i “Rischi d’inondazione”; pp. 153-154.


d. Fauna, Flora, Giardini.

  1. Karl BAEDEKEr: Il Gran Tour in Italia; 1a ediz. 1870: "a Inverigo la Rotonda una splendida enorme villa di campagna con un piccolo parco ed un giardino mirabilmente ben tenuto, proprietà del marchese Cagnola situata sulla cima fra vigneti, gelsi ed altri alberi da frutta". - 2a ediz. 1883 cita in più "villa Crivelli celebre per i suoi cipressi".

  2. Edith WHARTON: Italian villas and their gardens; by Century Magazine, New York, 1904. Trad. italiana: Ville italiane e loro giardini; Edit. Passigli, Firenze 1983. [cita e commenta il giardino di villa Crivelli].

  3. Luigi DAMI: Il giardino italiano; Edit.: Bestetti & Tuminelli, Milano 1924. [cita il giardino di villa Crivelli]

  4. Rodolfo GRASSI: Il Roccolo di Arosio; Ediz. A.N.U.U., stamp. Editr. Comm., Bergamo, 1975 [Roccolo Borromeo ora Bana, al confine con Inverigo-Cremnago per avifauna, vegetazione e paesaggio]

  5. Pierandrea BRIGHETTI: Gli uccelli del Roccolo di Arosio; stamp. Editr. Comm., Bergamo, 1976

  6. L.I.P.U. Lega italiana protezione uccelli: Relazione sulla zona umida “La fornacetta, pp. 7, 1990. [risultati di una campagna di osservazioni sugli uccelli presenti; censite 61 specie, per lo più nidificanti]

  7. Associazione ecologica “La nostra tera: “I Fopp della Fornacetta. Una proposta per salvare le zone umide del Parco Valle del Lambro; pp. 5, Briosco 1990. [con citazioni da: D. F. Ronzoni: “Alla ricerca delle radici perdutee da W.W.F. Italia: Campagna internazionale zone umide.]

  8. G. TOSI (a cura): Studio interdisciplinare in 5 biotopi della provincia di Como: Uccelli e mammiferi. Fontana del Guercio; Como 1985.

  9. Parco Naturale Valle Lambro - Politecnico di Milano. Dipartimento di Progettazione dell’Architettura. (Maurizio Boriani, Lionella Scazzosi). Campagna di segnalazione dei valori architettonici e paesistici delle architetture vegetali site nei comuni del Consorzio del Parco naturale della Valle del Lambro. - Comune d’Inverigo. Schede di censimento delle architetture vegetali e relativi allegati. Milano, settembre 1995. [Esamina otto luoghi: Villa Cagnola la Rotonda; Quartiere giardino; Giardino commemorativo e Viale XXV aprile; Villa Crivelli: Complesso Sormani di Pomelasca; Villa Mezzanotte con roccolo; Giardino commemorativo; Villa Perego.] c’è

  10. AA. VV. Architetture vegetali: Caratteri tipologici e costruttivi. Parco naturale della Valle del Lambro. Triuggio, 1996. [Responsabili progetto: Maurizio Boriani, Lionella Scazzosi. - Citati: Roccolo “Il Nibbio” di Arosio (pp. 79-80) e “Viale dei Cipressi” (pp. 129-130)] c’è.

  11. Paola MAGNANI: Il casotto delle allodole di Arosio; in ‘Brianze', n. 12/13 ago. 2000; pp. 28-31 - c'è.

  12. Marco CUCONATI: Le zone umide della Valle del Lambro; in ‘Brianze', n. 14, ott. 2000; pp. 23-25 [ex cava Giussani di Inverigo "risulta quella più diversificata per numero di specie e la varietà degli habitat"] - c'è

  13. L'ecosistema di Carpanea (Laghetti ex cava fornace Molteni di Inverigo) in ‘Brianze', n. 18, ott. 2001; pp. 48-49 - c'è.

  14. Guido Pinoli, Massimiliano Biasoli: Conoscere ed aiutare l’avifauna delle aree protette Insubriche. Edizioni New Press, Como, 2007; pp. 120. - Parco della Valle del Lambro. [Cita i boschi d’Inverigo che costituiscono un patrimonio vegetale significativo, l’area del «Monumento Naturale dell’Orrido d’Inverigo» e la presenza del complesso monumentale formato dalla Rotonda, da Villa Crivelli e da Santa Maria della Noce].


e. Itinerari, Passeggiate, Sentieri

1. FONDAZIONE IL NIBBIO (a cura): Va' sentiero, una guida alla scoperta dell'alta Brianza; Ediz. Carthusia, Milano 1989; pp. 60 + cartina [Sentieri pp.: 18 Valsorda, 38 al Gigante d'Inverigo] - c'è

2. Per tutte le stagioni! Occasioni e itinerari attraverso l'alta Brianza; Ediz. Carthusia, Milano 1991; pp. 93 + cartina [Inverigo pp.: 60 s. Maria della noce; 78-80 Passeggiata lungo rive del Lambro; 86 ville Rotonda e Perego] - c'è

3. Giorgio MOLTENI: A piedi in Brianza. Guida alla scoperta dei sentieri; G. P. Marciacaratesi, 1992, pp. 80 [Itinerari pp.: 21-36, n. 2: "Dalla tenuta di Pomelasca d'Inverigo alla torre di Tabiago attraverso l'Oasi di Baggero" - 67-78, n. 5: "Attraverso i boschi della Valsorda"] - c'è

4. Domenico Flavio RONZONI (a cura); foto Antonio MOLTENI: Il Parco Regionale della Valle del Lambro; Bellavite editore, Missaglia, 1998; pp. 263 - [Itinerari nel Parco della Valle del Lambro pp. 235-257 - n. 7) Da Peregallo di Briosco a Villa Romanò e ritorno da Fornaci - n. 8) Da Inverigo al santuario della Madonna di Lourdes a Monguzzo - f.col pp.: 251 chiesa Villa; 252 Viale e Castello] - c'è

5. Flavio CARIATI: Il ‘Gran Tour' da Inverigo al Monte Barro. L'immagine della Brianza nelle guide turistiche pubblicate in Italia e all'estero tra il 1870 e il 1970; in ‘Brianze' n. 5 apr. 1999; pp. 9-13; in Brianze n. 5, apr. 1999. [Citazioni di Inverigo nelle due edizioni di Karl Baedeker sull'Italia del 1870 e 1883 "nel resto della regione non ci sono novità se non a Inverigo: la Rotonda, villa Crivelli «celebre per i suoi cipressi» ...]





II. ICONOGRAFIE di tipo pittorico, quadri, stampe, ecc. (Foto nei testi in Bibliografia e in cart. B4)


A. Opere di commissione dei marchesi Crivelli

    1. Giovanni Ghisolfi (1623-1683); s. Maria della Noce: quadro "L'Immacolata (Incoronata?) Vergine" con paesaggio (1680 c.a) con Viale dei cipressi e Castello [parte rifatta nel 1939].

    2. Stampe inedite, già nell'Archivio Crivelli (inizi 1700 c.a):

- Veduta del Palazzo e Giardini, d'Inverigo, del Ill. Sig. Marchese Enea Crivelli; a volo d'uccello;

- Veduta del Palazzo con Giardino verso Ponente; prospetto.

- Veduta della chiesa di S. Maria alla Noce con mercato e parte del viale dei cipressi.

    1. Affresco su parete Sud portico del Castello con un castello ed un viale di cipressi (inizi del 1900?).


B. Dipinti di Pittori dell'Accademia di Brera. (ora Pinacoteca)

1. Marco GOZZI: Dintorni di Inverigo, 1817, tela cm 56 x 78. Pinac. Brera, Inv Gen. 324; Reg. Cron. 538.

2. Marco GOZZI: Gli ameni contorni di Inverigo; 1818, ? - ? in M. C. Gozzoli, M. Rosci, 1975 - M. C. Gozzoli, 1983.

3. Giulio MARINONI: L'Orrido presso Inverigo. 1871, Esposizione Belle Arti nelle Gallerie del Palazzo Nazionale di Brera.


C. Dipinti di Giovanni Segantini [ritenuti “tra le opere studiate dal vero in Brianza”).

1. Benedizione delle pecore (Il giorno di San Sebastiano), 1884 (catalogo n. 223), nel museo Segantini di Saint Moritz che indica come luogo Inverigo.

2. Cipresseto con scalinata, 1884 (catalogo n. 228) pare indubbio il Viale dei Cipressi ripreso dal Castello.


D. Civica Raccolta stampe Achille Bertarelli

a. Fondo Piante e Vedute di Lombardia, tavole n.:

271: Immagini sacre venerate nelle seguenti chiese e cappelle della città e provincia di Como - Il vero ritratto della Beat.ma V.e MRA della Noce in M.te Brianza. Cesare Laurenti fece) - (cart. TRI m 3,19)

940: Parte dell'erettione e fondazione di chiese, colegi, seminarii, monasterii et luoghi pii fatte da questo servo di Dio [S. Carlo Borromeo] 1608 c.a - Seminario di S. Maria alla Noce di 40 chierici. Cesare Laurenti fece DDD. - (cart. m 3,33) - c'è

b. Fondo Luigi CAGNOLA (Mi 1764 - Inv 1833) - "I disegni rappresentano solo planimetrie e particolari e sono quasi tutti firmati da F. PEVERELLI (1786-1834), suo collaboratore." [C. Alberici, 1963, p. 146]

1. Tavole in catalogo digitale (disponibili per la riproduzione), n.:

- 2363: Pianta generale (progetto urbanistico) [di che?] - c'è;

- 2365: Facciata (nord) con sezione delle due ali laterali (est e ovest) [della Rotonda?] - c'è

2. Tavole grafiche in cartelle in deposito dalla Sopraintendenza)

Da Catalogo risultano n. 21 tavole (dal n. 3364 al 3374, dal n. 3381 al 3388, n. 2905 e 3986) ma nella cartella XXIV solo la n. 3364: "Pianta del palazzo con giardino e nuova strada" è riferito alla Rotonda, tutti gli altri sono disegni per il Collegio della Guastalla e uno, n. 3360, è l’ltare per chiesa di Abbiategrasso. [vedi file dettaglio nel file D1: Cagnola arch.]

c. Archivio fotografico: Cremnago - Villa Perego". Foto primi anni del ‘900: n. 2 dal giardino, n. 2 del portale (1 con autografo Luigi Perego), n. 8 dell'interno di sale e stanze - c'è


E. Viaggio pittorico nei monti di Brianza corredato di alcuni cenni storico-statistici, diviso in 24 vedute disegnate, incise e dipinte in acqua tinta da Federico e Carolina LOSE - [Ediz. Milano: degli autori 1823; di Bettalli 1825; del Polifilo 1959]

a. Biblioteca Nazionale Braidense, Milano: albo originale rilegato (Rari N 28). - c'è

b. Civica Raccolta Stampe Achille Bertarelli, Castello Sforzesco, Milano:

- Villa Crivelli ad Inverigo, presso fratelli Bettalli, acq 225x295 - (albo F 62, tav. 23);

- Villa Crivelli a Inverigo, fratelli Bettalli, acq col 225x300 - (Piante vedute: cart. m 2-6);

- Villa Cagnola presso Inverigo, presso fratelli Bettalli, acq 240x305 - (albo F 62, tav. 4) -c'è;

c. Maison de campagne Cagnola à Inverigo / Villa Cagnola a Inverigo, Dessigné et Gravé per C. Lose. Milan chez Pierre et Joseph Vallardi, 1825; stampa bn 85x95 - (albo C. 43, tav 1). - c'è.

d. Viaggio pittorico in Brianza, Valentina ediz. Milano 1999, riprod 195x255. - di Inverigo: villa Cagnola pp. 137-139; villa Crivelli pp. 141-143.


F. Stampe in “Cosmorama pittorico” - [Braidense raccolta su microfilm; Bertarelli alcuni fascicoli]

1. Anno II, 1836 . II: Inverigo - scritto Cesare Cantù, disegno Giuseppe Elena: La Rotonda del Cagnola Inverigo; pp. 46-47 - [ ? ]

2. Anno IV, 1838, n. 39: Inverigo; scritto Ignazio Cantù, pp. 314-315; stampa La Rotonda d'Inverigo, p. 313 dis: Elena, inc: Bertotti. [Bert.: vol T 25]

3. Anno 18 - Autore: E. LOIRA, Stampa litograf.: P. Bertolli: La Rotonda d’Inverigo [Bertar.: Albo D4]

Da definire: Anno IV, 183... Inverigo: scritto Ignazio Cantù [vista dal Castello]; schizzo pp. 313-316.

- Vol. II: Inverigo; Giuseppe Elena: La Rotonda del Cagnola Inverigo; pp. 46-47

: NN: Orrido di Inverigo, - [ ? ] - NN: La Rotonda del Cagnola Inverigo - [ ? vol 90, pag. 14]

- NN: La Rotonda del Cagnola Inverigo - [ ? vol 429, pag. ]


G. Stampe del 1800.

a. Cesare CANTÙ: Grande illustrazione del Lombardo-Veneto; vol. III: Como e sua provincia;. Milano 1858, Riprod. Cassa R. A. Cantù, 2005 [p. 1043: stampa Inverigo La Rotonda inc. Ratti] - c'è

b. P A. CURTI: Lago di Como e Pian d'Erba; Milano 1872, Ristampa Dominioni, Como 1995; [p. 341: Orrido d'Inverigo] c'è

c. Alessandro GREPPI: Inverigo; 1874, acquerello con vista del colle da S. Biagio;

Idem: Ponte di Villa Romanò; 1874, seppia del ponte della Fornacetta


H. Stampe di Giannino GROSSI (a colori), Milano 1931. In:

1. Brianza. Itinerari sentimentali di Alex VISCONTI, impressioni pittoriche di Giannino Grossi. Strenna Pio Istituto dei Rachitici di Milano; [pp.: - 21 bn, S. Maria della Noce: Il Santuario e l'antico mercato dei bozzoli - 27 col, Un ingresso della villa Crivelli - 42 col, Un ingresso della villa Perego a Cremnago - 68 bn, La villa del Cagnola - 69 bn. Un motivo della villa del Cagnola - 72 bn, Villa Crivelli: Giardino e statue degli imperatori romani - 73 bn, Il Gigante. - 77 bn, Una strada di Inverigo] - c'è

2. Civica Raccolta Stampe Achille Bertarelli, Castello Sforzesco, Milano; 140x175 e verso (vol 2 200). [Tav. n. - 14: Ingresso villa Crivelli - 29: Villa Cagnola - 36: Strada d'Inverigo - 37: villa Crivelli, giardini].


I. In Brianza a cura degli "Amici della Brianza". Edizioni del Licinium, Erba:

- 1968, vol. XVI: Raverta: Accesso a S. Maria della Noce di Inverigo; p.25


L. Stampe di Alfonso OROMBELLI, 24 acquarelli (colori) in: Viaggio pittorico in Brianza; Valentina ediz. MI, 1999 - Cremnago: villa Perego pp. 77/79; Inverigo: Rotonda pp. 65/67; Castello: pp. 69/71.


M. Associazione Volontari Le Contrade: “Inverigo. L'antico colle. Un viaggio in cartolina. Ediz. Grafiche Boffi, Giussano, 2001; pp. 145 - [documentazione fotografica storica e paesaggistica] - c'è.




III. CARTOGRAFIA (Carte topografiche, mappe e piante del territorio)


A. MAPPE CATASTALI [Nota storica: dal 1807 al 1815 al Comune d'Inverigo con Pomelasca sono aggregati Brenna, Cremnago, Villa e Romanò; nel 1816 ritorna Inverigo con Pomelasca ma inserito nella Provincia di Como].

a. Antiche, presso Archivio di Stato di Como:

Intestazione località

Epoca

Cartella n.

n. figure

Catasto denominato

Inverigo con Pomelasca


1722, 1846

1858,1886

1898

185

192

192

18

13

Teresiano di 1° e 2° stazione *

Catasto Lombardo-Veneto.

Catasto Cessato.

Cremnago

1722

1858-1886

1898

184

142

192

10

8

11

Idem c.s.

Romanò Brianza con Guiano

1722

1857-1900

1898

187

312

312

8

6

8

Idem c.s.

Villa Romanò

1722

1857-1903

1898

187

374

374

8

8

6

Idem c.s.

* La prima stazione concerne i terreni, la seconda i fabbricati – Bigoncio era sotto il Comune di Arosio


b. Grande mappa di Inverigo (m. x ), del 1730 c.a, presso Associazione Le Contrade. [copia conforme all’originale dell’ASCo; era forse dei Crivelli?]

c. Moderne e attuali, presso Ufficio Tecnico Erariale di Como e copie, non aggiornate, in Ufficio Tecnico Comunale.


B. CARTE TOPOGRAFICHE

Sono indicate solo le carte che riportano dettagli significanti per l'attuale territorio comunale.

a. 1835 - Carta geografica del Distretto XXVI di Cantù; da C. Annoni: Monumenti e fatti borgo Canturio.

b. 1845 - Giovanni Brenna: Carta dei contorni di Milano, 1:25.000; fogli 25 e 27 (Bertarelli, busta I.37)

c. 18(79) - Carta progetto ferrovia [Giussano-Erba di ing. Canedi?], 1:25 00 con Arosio, Inverigo e Lurago

d. 1902 - Carta topografica della Brianza di nord-ovest, comasca, della ditta Artaria, Milano.

e. 1914 - I.G.M. Carta d'Italia 25.000 del 1888, riveduta nel 1914; F. 32, Carate, estratto Inverigo -Arosio.

f. 1935 - I.G.M. Carta d'Italia 25.000 del 1888, riveduta nel 1931 e 1935. F. 32, estratto Inverigo -Arosio.

g. 1956 - I.G.M. Carta d'Italia 25.000, ediz. n. 3 e 4; F. 32: q II SO Carate - NO Erba - q III SE Cantù, bn.

f. 1962 - I.G.M. Carta d'Italia 25.000; Fogli 32: q. II: S.O. Carate - N.O. Erba - q. III: S.E. Cantù; colore.

g. 1977 - Carta nazionale della Svizzera 1:50.000, fogl. 297 Como; aggiorn. 1967, 1977 (ma inizi 1960).

h. 1985 - Regione Lombardia. Carta tecnica Regionale 1:10.000. Sezioni: B5b1, B5b2, B5c1 e B5c2.


C. PIANTE TOPOGRAFICHE

a. 1930 c.a - Ignoto: Pianta topografica d'Inverigo, in Civ. Racc. Bertarelli Mi, cart. Inv. 54-5.

b. 1987 - Comune d'Inverigo: Rilievo aereofotogrammetrico (del 22.5.1986). Scala 1:5000; una tavola;

c. 1987 - Comune d'Inverigo: Rilievo aereofotogrammetrico come sopra in. scala 1:2000; n. 12 tavole.

d. 1989 - Comune d'Inverigo: Piano di Fabbricazione; scala 1:5000.

e. 1994 - Parco Regionale "Valle del Lambro": Piano Territoriale di Coordinamento:

- Articolazione del Territorio;

- Elementi costitutivi del Paesaggio.

f. 2009 - Comune d’Inverigo: Carta tecnica 1:5000 (rilievo del ?) due tavole (N e S);

g 2009 - Comune d'Inverigo: Carta tecnica 1:2000 (rilievo c.s.) in. 12 tavole.


D. IN STRUMENTI URBANISTICI - [N. B.: lista incompleta da integrare con altri, passati e recenti]

a. .Antonio BORGHI, Giuseppe PIERPAOLI: Regolamento edilizio con annesso programma di fabbricazione in revisione generale del vigente. (Delibera 18/4/70, osservazioni Regione 2/2/72, adozione 1974) [Capacità insediativi in 10 anni contenuta nel limite max di 14.000 abitanti. – La vocazione turistica ricettiva … è stata trasferita principalmente nelle aree della Soc. Euroedificatrice …].

b. Architetti Antonio BORGHI e Giuseppe PIERPAOLI: Programma di Fabbricazione. Regolamento edilizio, con allegati elaborati grafici, adottato dal Consiglio Comunale l’11aprile 1975.

c. R COLOMBO: Piano regolatore urbanistico generale. Relazione, Norme tecniche di attuazione, Tavole di azzonamento, viabilità e modalità d’intervento. (Adozione: 1° delibera C.C. 16/2/1996; 2a delibera C.C 4/3/97; approvato Regione 18/9/1998).

d. Giuseppe Cattaneo: Piano regolatore urbanistico generale. Variante 4/2004 con Norme tecniche di attuazione. (Adozione CC n. 4 del 28/2/2005. Approvazione DGR n. 2919 del 06/07/2006).



IV. TESI DI LAUREA SU INVERIGO.

Elenco cronologico dei dottorandi, titoli tesi, docenti relatori, università e composizione.

  1. Marina Acuto: Il complesso di villa Crivelli ad Inverigo. Ambiente architettonico e paesaggistico. Tesi di laurea, relatore N. Carboneri, Università Cattolica S. Cuore, Milano, fac. Lettere, 1970.

  2. Maria Cristina Broggi, Dario Molteni. Inverigo. Analisi, programmi e proposte per recupero dell’edilizia storica e la definizione di nuovi Insediamenti. Tesi di laurea, relatore Franca Helg, Politecnico di Milano, Architettura, 1978/79. (3 vol., 42 pag., 33 tav. - Biblio).

  3. E. Galimberti, C. Marelli, M. Molteni: Indagine conoscitiva, controllo e verifica statistica per la diagnosi di edifici a struttura muraria: il Castello d’Inverigo. Tesi di laurea, relatore Luigia Binda, Politecnico di Milano, Architettura, 1982/83 (3 vol., 566 pag., 24 tav.- Biblio.).

  4. Maria Luisa Pezzoli, Silvia Volpi: Tettonici ed ambientali. Indagine conoscitiva ed analisi strutturale per il progetto di conservazione di villa Crivelli ad Inverigo. Tesi di laurea, relatore Luigia Binda, Politecnico di Milano, Architettura, 1983/84 (1 vol., 300 pag., 5 tab., 50 tav. - Biblio).

  5. Elisabetta Ardu, Patrizia Dell’Era, Roberta Piovani, Tiziana Riccardi: Il magnifico Viale di Inverigo. Problemi di recupero e valorizzazione. Tesi di laurea, relatore Maurizio Boriani, Politecnico di Milano, Architettura, 1984/85. (2 vol., 106 pag., 26 tab., 26 dia - Biblio).

  6. Marcello Tommasi: Villa, Viale, Paesaggio: Progetti per la villa Crivelli e il Viale dei cipressi ad Inverigo. Tesi di laurea, Politecnico di Milano, Architettura, 1986/87. (1 vol., 132 pag., 17, tav., 116 ill., 2 doc. - Biblio).

  7. Daira Cassanelli, Antonino Parenti, Daniele Restelli. Inverigo e le sue ville. Indagine storica. Tesi di laurea, relatore Carlo Perogalli, Politecnico Milano, Architettura, 1986/87. (3 vol., 615 pag., 81 tav.).

  8. Roberta Augusta, Maria Malaman, Claudia Maria Tiraboschi: Il portico della villa Crivelli di Inverigo. Problemi storici ed analisi strutturale. Tesi di laurea, relatore Luigia Binda, Politecnico di Milano, Architettura, 1986/87. (1 vol., 520 pag. 36 tav. - Biblio.).

  9. Rosaria Proserpio, Marialucia Ripamonti: Chiesa parrocchiale S. Ambrogio di Inverigo. Ricerca documentaria ed analisi critica degli interventi di restauro. Tesi di laurea, corso teoria del restauro, relatore A. Bellini. Politecnico di Milano, Architettura, 1987/88. (6 volumi).

  10. Paola Cappellini: La “Verde Brianza. Per una riscoperta delle risorse ambientali. Tesi di laurea, relatore Renata Rippa, Politecnico di Milano, Architettura, 1991/92. (352 pag, 31 cm. 60 tav. - Biblio.).

  11. Miriam Citterio, Elena Marelli: Palazzo Perego a Cremnago. Tesi di laurea, docente G. Colmuto Zanella, relatore Gambassi, Politecnico di Milano; Architettura, 1991/92. (95 pp A4).

  12. Simona Luglio: Il santuario di S. Maria della Noce ad Inverigo. Tesi di laurea, relatore Attilio Pracchi, Politecnico di Milano; Architettura, 1991/92. (342 pag., 31 cm., 4 tav. - Biblio).

  13. Silvia Arnaboldi, Claudia Norma Longoni, Annamaria Mazzola: Lo spettacolo di un paesaggio agricolo. Recupero di un sistema paesistico nel territorio di Inverigo, Lurago d’Erba e Lambrugo. Tesi laurea, relatore Maurizio Boriani, Politecnico Milano; Architettura, 1994/95. (115 pag., 30 cm., 55 dia).

  14. Luana Redaelli: L’assetto urbanistico d’Inverigo e la famiglia Crivelli nella seconda metà del XVII secolo. Tesi di laurea, relatore M. L. Gatti Perer, Università Cattolica Sacro Cuore, Milano, fac. Lettere, 1994/95. (115 pag,, 30 cm + 55 dia - microfiche).

  15. Donatella Pirola: Il Parco e il Viale della rimembranza. I casi di Inverigo e Lissone. Tesi di laurea, relatore Filippo Tartaglia, Politecnico di Milano, Architettura, 1994/95. (2028 pag. 43 tav.).

  16. Serena Ventafridda: Palazzo Crivelli: una grande dimora nobiliare nella Milano Barocca. Tesi di laurea, relatore M. L. Gatti Perer, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, 1995/96. [riguarda il palazzo Crivelli di via Pontaccio 12 a Milano].

  17. Daniela Castoldi, Giuseppina Motta: Il Castello di Inverigo. Progetto del nuovo auditorium. Tesi di laurea, relatore Gian Domenico Salotti, Politecnico di Milano, Architettura, 1996/97 (70 pag. illust., 30 cm, 12 tav. - Biblio.)

  18. Crisula Barbata: Il paesaggio lombardo tra Settecento e Ottocento attraverso gli scritti dei viaggiatori. Tesi di laurea, relatore Margherita Azzi Visentini, Politecnico di Milano, Architettura, 1997/98. (392 pag. ill.., 30 cm.).

  19. Stefano Mascetti, Rosario Polese: Immagine storiografica di Luigi Cagnola (1762-1833): luci ed ombre. Tesi di laurea, relatore Danilo Samsa, Politecnico di Milano, Architettura, 1998/99. (316 pag. ill., 30 cm, 2 tav. - Digit.).

  20. Maria Cristina Busato: Monza - Molteno - Oggiono; proposta di un rail to trail in Brianza. Tesi di laurea, relatore Maurizio Buriani, Politecnico di Milano, Architettura Bovisa, 1999/00 (142 pag. ill., 30 cm. 3° dia - Digit.).

  21. Ilaria Cassina: Dal Parco Crivelli alle rive del fiume Lambro: un nuovo paesaggio per Inverigo. Tesi di laurea, relatore Darko Pandakovic, Politecnico di Milano, Architettura, 2000/01. (179 pag. ill., 30 cm, 16 tav. - Digit.).

  22. Luca Campioli, Alessandro Colombo, Marina Di Bartolo, Gianluca Fontana, Oscar Mauri: L’interramento della linea Milano Asso; un’ipotesi tra proposte, progetti, utopie e realtà. Tesi di laurea, relatore Antonello Boatti, Politecnico di Milano, Architettura, 2000/01. (544 pag. ill., 30 cm. - Digit.).

  23. V. Donato, G. Guarisco, Paolo Livio, N Lombardini, Marco Zanella: Casa colonica nel centro d’Inverigo. Tesine, 2000/01. (1 vol. ill., 30 cm, 15 tav. - Biblio).

  24. R. Fontana: Inverigo, S. Andrea la Navello. Studio di restauro dell’apparato decorativo. Tesi di laurea, relatore C. Fociani, Accademia di Belle Arti “Aldo Galli”, Como, 2000/01.

  25. Barbara Mazza, Francesca Vaghi: Centro culturale a Inverigo. Tesi di laurea, relatore Pier Federico Caliari, Politecnico di Milano, Architettura, 2001/02. (150 pag. ill., 30 cm. 13 tav., digit).

  26. .Marta Fumagalli: L’oratorio di S. Andrea al Navello presso Inverigo (1599-1607). Una proposta per Gian Domenico Caresana. Tesi di laurea, relatore M. L. Gatti Perer, Università Cattolica Sacro Cuore, Milano, fac. Lettere, 2002/03. (microfiche)

  27. Maria Valeria Papalia: Il santuario di Santa Maria alla Noce di Inverigo. Sviluppi architettonici. Tesi laurea, relatore Alessandro Rovetta, Università Cattolica Sacro Cuore Milano, anno 2004/05. (pp. 145)

  28. Claudio Marelli: Analisi percettiva degli elementi architettonici che contribuiscono alla lettura del paesaggio. Tesi laurea breve, relatore Darko Pandakovic, Politecnico di Milano, facoltà d’architettura, anno 2008/09.



V. APPENDICE - ELENCO DEI VINCOLI ESISTENTI E DEI PRINCIPALI SITI DI PREGIO.


A. LUOGHI SOTTO VINCOLI DELLA LEGISLAZINE NAZIONALE


a. Beni di notevole interesse storico ed artistico (ex legge 1.6.1939, n. 1089: Ministero Beni Culturali)

1. Villa Crivelli “Il Castello”:

- Torre medioevale vincolo del 15.02.1910 progr. AV 153;

- Villa / castello vincolo del 27.06.1913 progr. AV 155.

2 Villa Cagnola “La Rotonda” edificio e giardino vincolo del 27.06.1913 progr. AV 154.

3. Santuario di S. Maria della noce vincolo del 29.07.1914 progr. AV 166.

4. Oratorio di S. Andrea alla cascina Navello vincolo del 17.09.1925 progr. AV 357.

5. Villa Perego di Cremnago vincolo del 19.04.1979 progr. AV 474.

6. Villa Mezzanotte, giardino e roccolo a Romanò vincolo del 02.08.1989 progr. AV 480.

7. Villa e parco Sormani a Pomelasca vincolo del 08.11.1985 progr. AV 533.


b. Luoghi dichiarati di notevole interesse pubblico (ex legge 2.6.1939, n. 1497: Min. Pubbl. Istruzione)

1. Viale dei CipressiDecreto Min. Pubbl. Istruz. 28.05.1960.

Dalla strada provinciale alla cascina Navello, con due strisce laterali della profondità di 30 metri, “perché con la sua superba alberatura costituita da cipressi centenari forma un quadro notevole di suggestiva bellezza panoramica”.

2. Strada Valassina inferiore - Decreto Min. Pubbl. Istruz. 08.06.1960.

Una fascia di 40 metri dal ciglio della strada nel tratto che va da Bigoncio fino al limite del cimitero (escluso) … perché oltre a formare un quadro naturale di non comune bellezza, offre dei punti di vista accessibili al pubblico dai quali si può godere l’ampio panorama del caratteristico paesaggio della Brianza, costituito da piccoli nuclei abitati e da una sparsa e varia vegetazione.”

3. Valle attorno alla Rotonda - Decreto Min. Pubbl. Istruz. 13.06.1960.

Dalle strade comunali per Arosio e per Cremnago, dalla provinciale Milano-Erba, ecc. “… perché oltre a formare un quadro naturale di non comune bellezza, offre dei punti di vista accessibili al pubblico dai quali si può godere la suggestiva visione dell’insigne monumento denominato “La Rotonda” circondata da bellissimi ed alti cipressi”.

4. Zona sotto Valle della Rotonda - Decreto Min. Pubbl. Istruz. 08.07.1967.

Fascia di 60 m. a valle della zona già vincolata, partendo da S. Biagio fino al mappale 294 (Valassina e FNM) “perché riveste particolare importanza paesistica in quanto costituisce un pendio collinare che raccorda con l’altura su cui sorge la famosa villa La Rotonda, comprendendone l’episodio panoramico e permettendo la libera visione dell’altura stessa dalla sottostante area pianeggiante”.


c. Vincolo idrogeologico dal Corpo Forestale dello Stato (R.D: 30.12.1923 n. 3267

1. Carta generale del vincolo come assieme su tavola IGM al 25.000: n. XI aree vincolate

2. Mappe di dettaglio del Catasto Terreni al 5.000 con i mappali per i territori ex comunali di Inverigo, Cremnago, Romanò e Villa.


B. SITI posti sotto tutela dalla REGIONE LOMBARDIA

a. Dichiarazione di notevole interesse pubblico dell’area del paesaggio rurale dell’Orrido e del Viale dei Cipressi (D.G.R. 10.02.2010, n. VIII/11369).


b. Classificati dal P.T.R. - P.P., Repertori

1. Luoghi dell’identità (Tavola B); n. 36: “Inverigo, ville e colli briantei.

2. Geositi (Tav. B, C, D); n. 84: “Orrido di Inverigo- Valore prevalente: geomorfologico.

3. Visuali sensibili (Tav. B); n. 31: “Panorama dalla Rotonda d’Inverigo.

4. Punti di osservazione del paesaggio; n. 13: “ Paesaggio delle colline moreniche - Brianza.








C. Segnalazione di altri siti di pregio.

Nel “Sistema Informativo Beni Ambientali” (S.I.B.A.) della Regione Lombardia sono stati inseriti solo beni ed aree sottoposte a protezione legislativa, in pratica solo quelli elencati nel sovrastante punto A, tralasciando pure quelli del punto B che invece sarebbero dovuti essere già stati inseriti.

Meritano, tuttavia, di essere considerate ulteriori situazioni d’interesse storico, artistico ed ambientale; poiché esse costituiscono la base dei beni principali, essendone elementi compenetrati nel produrre i pregi dell’insieme dei valori più generali. Questa iniziativa corrisponde, di fatto, al “principio di maggior definizionecome disposto dall’art. 77 della L. R. n. 12/2005.

A tale proposito si ritengono degni di particolare riguardo i siti sotto indicati.


a. Ambienti naturali.

- 1. Viali. Il tutelato Viale dei Cipressi nel SIBA scompare dall’area dell’Orrido (e nella VAS del Parco) ed inoltre non è considerata l’esistenza degli altri viali esistenti; nessuno di loro compare nell’elenco C.F.S. “Alberi Monumentali in Lombardia”, così addirittura tralasciando il fattore storico simbolico che caratterizza l’aspetto e la fama del Collis Cyparissorum.

- 2. I luoghi d’acqua ed umidi. In SIBA e VAS Parco Lambro non appaiono fra le tipologie previste: i laghetti di pesca sportiva di Carpanea e dei Laghi Verdi; gli stagni della ex Cava Giussani, di Fornacetta, e di cascina Cattafame e la garzaia dell’area Orrido. Nessuna segnalazione delle numerose sorgenti e dei vari luoghi umidi. - Solo il PTCP di Como pone tra gli “Elementi di rilevanza paesaggistica” gli stagni della Fornacetta, che sono pure sotto particolare protezione del Parco regionale valle Lambro.

- 3. L’idrografia; nel SIBA figura solo la roggia Riale (da Romanò/Arosio al Lambro), mancano tutte le numerose altre che scendono dai colli, sia del capoluogo che delle frazioni, di cui si darà elenco descrittivo dettagliato in apposito documento.


b. Aree di pregio ambientale (naturalistiche, paesaggistiche, ecc.)

Ad Inverigo:

- L’angolo a lato di cascina Paradiso con le varie sorgenti, l’edicola ed il lavatoio in pietra.

- La cascina Rusp e l’area circostante con le scarpate di ceppo, le sorgenti e la vecchia vasca, i ruscelli dalla flora e fauna ittica (gamberetti, ecc.) incontaminata ed assolutamente da conservare allo stato naturale e da proteggere adeguatamente con le stesse motivazioni della “Fontana del Guercc”

- Le antiche cave nell’area dell’“Orrido”, di cui a fine ’800 ve n’erano due di ceppo rustico e una di puddinga (molera) detta “Ceppetti”; riprese nel ‘935-40, restano tracce di escavazione.

A Cremnago:

- Le sorgenti del “Càsin de sasse del “Tombòncon la sottostante area umida dei “Carìcc, da cui derivavano il laghetto “Peschera” ed il vecchio acquedotto che tuttora alimenta il Lavatoio.

- La sorgente dei “Fontaneji, al confine con Lurago.

- La “Valsordaed il suo ambito agricolo di fondo valle e quello boschivo sulla scarpa della collina.

A Romanò Brianza

- L’area fossillifera adiacente al Campo Sportivo Comunale;

- Il parco esterno di villa Mezzanotte con il Roccolo di origini sei/settecentesche;

- L’ex cava di puddinga del “Pertocco”.

A Villa Romanò:

- L’ex cava di ceppo gentile del “Ronco Boccogno” iniziata dal Cagnola (ma presto abbandonata).


c. Edifici storici artistici:

Ad Inverigo:

- Il Borgo storico, che benché ristrutturato nella prima metà del ‘900 ripete l’antica pianta originaria;

- La Chiesa di S. Silvestro, resti medioevali dell’abside romanica;

- La parrocchiale di S. Ambrogio;

- Le case coloniche del Castello, specie quelle ottocentesche neo-gotiche;

- L’asilo, ora vuoto, opera dell’arch. Paolo Mezzanotte.

A Bigoncio:

- L’area archeologica con reperti d’epoca tardo impero-romana;

- La chiesa di S. Biagio, antichissima, con quadro del ‘600, rifatta dall’arch. Paolo Mezzanotte;

- I due palazzi con torre di fine ottocento;

- Il palazzo del Municipio su progetto dell’arch. Paolo Mezzanotte.

A Cremnago:

- Il “Castello, originario sito fortificato medioevale divenuto poi corte colonica;

- Il Borgo storico su disegno unitario (di fine 700 / inizi 800) con portali di granito (pure su Via Roma), e la Piazza Vittorio Emanuele (l’unica tale in tutto Inverigo) e le corti adiacenti, le due a nord di pregio architettonico anche all’interno, con l’ex sede comunale e le due lapidi in onore dei caduti;

- Ex villa Riva, complesso padronale di fine 1600 con varie pertinenze, scuderie e scantinati;

- La chiesa di S. Giuseppe.

- Il “Famedio Peregoneoclassico dell’arch. Giuseppe Clerichetti con sculture del Labus;

- Il Lavatoio in serizzo.

In Valsorda:

- I resti della antica strada (romano-medioevale) Milano – Como – Incino.

- La chiesina del “Lazzarettodella peste, con le pitture ed il sagrato con panche in pietra.

A Romanò Brianza.

-: Il castrum medioevale [citato 1113, datato 1482];

- La casa torre gotica, probabile tardo medioevale;

- Il ponte sul Lambro che la tradizione attribuisce alla regina Teodolinda.

A Villa Romanò:

- La Chiesa di S. Lorenzo (del sec. IX ?), gotica con dipinti del 1400.

- Villa Ripamonti/Strazza/Bonacina già del conte Besozzi [“Casa Besozzi col giardino che gli sta dappresso” Ignazio Cantù 1837];

- Villa Lazzaroni/Bassini;

- Villa Radice Fossati/Rossi.

A Guiano:

-La chiesa di Santa Faustina e Liberata;

- La cascina (distrutta) con il forno del pane (tuttora esistente).


d. Le Cascine storiche,

Sono numerose, come descritto in file a parte, e molte appaiono già esistenti in atti medioevali.



[Redazione a cura di Umberto Mauri e Luigi Perego, aggiornata al 10 gennaio 2012]