Il nostro libro di cartoline.



... segue - Nota degli autori.
Abbiamo chiesto aiuto ad amici, conoscenti e collezionisti ed in poco tempo ci siamo trovati tra le mani pi di settecento cartoline, qualcuna perfetta, qualcuna con le tinte sbiadite ed i difetti impressi dar tempo, ma tutte vive, tutte pronte a suggerirci la traccia di un viaggio ideale attraverso le contrade di Inverigo. Come punto di partenza e di arrivo del nostro cammino abbiamo scelto la stazione, considerata l'importanza che la ferrovia ha avuto nello sviluppo turistico ed economico del nostro paese. La ricchezza del materiale che avevamo a disposizione ci ha consentito di visitare ogni luogo di rilievo, anche se ci ha costretti a un duro e a volte doloroso lavoro di selezione.
Abbiamo utilizzato le cartoline in maniera libera, ingrandendole o rimpicciolendole, sovrapponendole od evidenziandone un particolare, con l'intento di illustrare il nostro territorio con una veste leggera ma al tempo stesso precisa. La scelta della stampa a colori ci parsa indispensabile per rendere visibile l'idea del passare e del fluire del tempo.
Quasi sempre abbiamo dovuto lavorare su copie, perche i collezionisti sono molto orgogliosi e giustamente gelosi delle loro raccolte, e per questo siamo fieri di avere contribuito a diffondere ed a rendere pubblica una ricchezza che meritava di essere condivisa. I racconti ed i documenti che abbiamo scelto vogliono essere anch'essi fotografie di particolari con i quali arricchire la storia del nostro viaggio. Non siamo riusciti a riprodurre il profumo ed i sapori delle colazioni al sacco all'Orrido, ma queste cose le lasciamo alla memoria ed alla fantasia del lettore. Il nostro libro non vuole rincorrere la nostalgia del passato, ma piuttosto spingere chi nato a Inverigo a confrontarsi con i ricordi, e chi ha scelto di viverci a scoprire i cambiamenti. Per tutti ci auguriamo rappresenti, come stato per noi, l'occasione di una riflessione.



Pagina base del libro