Cenni storici sull'origine del Viale dei Cipressi




MARCHIONUM FRATRUM DE CRIBELLIS AD PATRIAM INCOLUMEN REDITUM DUM SPERAT PATRUUS EQUES HANC VIAM APERIT AD FONTEM SALUTIS BREVIOREM ANNO 1664 7BRIS
Una lapide, incisa in latino e murata al principio del viale che da Villa Crivelli scende a S. Maria, ricorda l'anno e il motivo di costruzione di questa bella passeggiata: creata nel mese di settembre del 1664 dal marchese Gian Battista Crivelli che per propiziarsi dalla Vergine il ritorno dei due nipoti ide˛ una via diretta di accesso al santuario di S. Maria alla Noce.
Uno dei nipoti, Enea Crivelli, nel 1691 la allung˛ per congiungere i suoi possedimenti con una nuova proprietÓ, il roccolo della cascina del Navello.

Nel Settecento venne ulteriormente allungato, ma dalla parte opposta scendendo fino a quella che allora era la strada nazionale della Valassina e risalendo con una scalinata fino alla cima del colle, dove campeggia una logora statua di Ercole, di etÓ non bene definita, popolarmente chiamata "il Gigante".
statua del Gigante

In totale quasi due chilometri di viale costeggiato da cipressi e da gruppi di statue oggi tutte scomparse.
La passeggiata non ha un profilo uniforme, ma segue l'andamento del terreno, ed Ŕ talvolta pianeggiante e talaltra interrotta da gradinate che aiutano a superare i pi¨ forti dislivelli.
Il viale dei Cipressi Ŕ stato sottoposto a vincolo ambientale nel 1960, anche se a rovinarlo in parte Ŕ stato il tracciato ferroviario, che lo taglia perpendicolarmente, insieme al sovrappasso automobilistico.


in basso a sinistra si nota il viale
La foto a fianco riproduce un particolare del grande quadro, presente nel Santuario, raffigurante il marchese G.B. Crivelli, in abito di cavaliere dell'Immacolata, inginocchiato davanti alla Madonna. L'opera fu restaurata nel 1940 e in quell'occasione il paesaggio originale di sfondo, corroso dal tempo e dall'umiditÓ, Ŕ stato sostituito con una veduta arieggiante del viale dei cipressi e una parte della villa che in realtÓ Ŕ di due secoli posteriori al quadro.


Alcune immagini recenti del viale dopo i nostri interventi di recupero.

Il Viale da Villa Crivelli al Navello Il Santuario di S. Maria alla Noce Il Viale da S. Maria alla villa Crivelli

Foto Fernando



Ritorna alla pagina: il lavoro di recupero Pagina base